22 ottobre 2019
Aggiornato 21:30
Udine

Udinese, parte la contestazione: domenica sciopero del tifo in Curva

Ultrà e Associazione Udinese Club chiedono un incontro alla società per chiarire il progetto
Udinese, parte la contestazione: domenica sciopero del tifo in Curva
Udinese, parte la contestazione: domenica sciopero del tifo in Curva

UDINE - Subito dopo la sconfitta conto la Sampdoria a Marassi era apparso chiaro che i tifosi dell’Udinese avessero perso la pazienza. Usciti prima dallo stadio dopo il 4 a 0 a favore dei blucerchiati, avevano affisso uno striscione fuori dagli uffici della società bianconera dimostrando dutto il loro disappunto.

Il comunicato della tifoseria

E giovedì è arrivato anche il comunicato della Curva Nord Udine e dell’Associazione Udinese Club, attraverso il quale si chiede un incontro alla società e si annuncia lo sciopero del tifo durante la partita di domenica contro la Fiorentina. «Basta slogan ad effetto. Qual è il grande progetto? - si legge nel comunicato apparso sui social -. La tifoseria merita rispetto. Da sempre è stata vicina alla squadra, sostenendola anche nei momenti peggiori, nonostante i ripetuti fallimenti sportivi degli ultimi anni. Ma a tutto c’è un limite. Non vogliamo continuare a essere presi in giro!».

Chiesto un incontro pubblico

«Chiediamo un incontro pubblico (aperto a tutta la tifoseria), alla presenza dei vertici societari, a partire dalla proprietà, dove venga spiegato chiaramente il ‘fantomatico’ progetto che per tutti questi anni è stato usato come alibi. Adesso siamo noi ad aspettare una risposta da parte della società e anche dalla squadra». Questa la posizione della tifoserie bianconera.

Curva in silenzio contro la Fiorentina 

Nel frattempo scatta lo sciopero: «Resteremo in silenzio durante tutta la partita con al Fiorentina per manifestare tutta la nostra amarezza per le continue delusioni degli ultimi anni. Non sarà una vittoria a farci cambiare idea. Adesso ci aspettiamo fatti concreti e non le solite false promesse».