22 aprile 2019
Aggiornato 04:30
L'iniziativa

Corpo Forestale dello Stato: la petizione di Mauro Corona a quota 39 mila firme

Ogni settimana l'alpinista-scrittore di Erto dagli studi di Cartabianca invita i cittadini sposare la sua battaglia
Corpo Forestale dello Stato: la petizione di Mauro Corona a quota 39 mila firme
Corpo Forestale dello Stato: la petizione di Mauro Corona a quota 39 mila firme ANSA

ERTO E CASSO - Sta ottenendo un grande successo l'iniziativa lanciata da Mauro Corona, che da qualche settimana, dagli studi di Cartabianca, invita i cittadini italiani a firmare una petizione on line per chiedere il ritorno del Corpo Forestale dello Stato.

Una scelta sbagliata quella del governo Renzi

Corona, uomo di montagna, sa bene come l'abolizione del Cfs sia stata una mossa piuttosto azzardata da parte del governo Renzi, che ha cancellato un corpo storico per inglobarlo nell'Arma dei Carabinieri. Una scelta sbagliata e costosa su cui pendono migliaia di ricorsi da parte dei forestali che, da un giorno all'altro, da civili in divisa si sono visti trasferire in un corpo militare qual è quello dei carabinieri. Un sacrificio in nome della spending review che, un po' come accaduto per le Province, alla fine non è servito a nulla. 

Serve un Corpo specifico per la cura dei boschi 

L'ultima apparizione di Corona su Rai 3 è arrivata con indosso il gilet giallo della Forestale, con l'obiettivo di rilanciare questa sua battaglia. Settimana dopo settimana le adesioni alla petizione sono cresciute, sfiorando quota 40 mila (e finendo per convincere anche la conduttrice Bianca Berlinguer). E possibile sottoscrivere la raccolta di firme cliccando QUI, compilando l'apposito form su change.org. Corona è convinto che soprattutto dopo i gravi danni subiti dalle montagne di Cadore e Friuli in seguito al maltempo di fine ottobre, la presenza di un Corpo apposito per la manutenzione e la cura dei boschi sia indispensabile.