20 febbraio 2019
Aggiornato 19:00
Lignano Sabbiadoro

Addetto del villaggio GeTur preso a pugni: condannato a 2 anni un poliziotto fuori servizio

A poco più di due anni di distanza, il Tribunale di Udine si è pronunciato sul caso dell'aggressione a Vittorio Costanzo
Vittorio Costanzo con il suo avvocato
Vittorio Costanzo con il suo avvocato Ufficio Stampa

LIGNANO SABBIADORO - Nel giugno 2016, l’addetto al controllo del villaggio Ge.Tur., Vittorio Costanzo, era stato aggredito da un agente di Polizia fuori servizio. A poco più di due anni di distanza, il Tribunale di Udine si è pronunciato sul caso, condannando l’aggressore, originario di Napoli, a due anni di reclusione per le lesioni provocate al dipendente di Ge.Tur. e al risarcimento della somma di 20.000 euro oltre interessi e al pagamento delle spese legali e processuali.

Colpito al volto con dei cazzotti

L’uomo, nel 2016, aveva colpito al volto con una serie di cazzotti Costanzo, mandandolo in ospedale. Nel procedimento penale quest’ultimo è stato assistito dall’avvocato Francesca Tutino, che si è costituita parte civile nel processo di primo grado. Trattandosi di un dipendente che ha avuto un infortunio sul lavoro, è probabile che anche l’Inail possa muoversi per chiedere un’eventuale rivalsa nei confronti del responsabile dei fatti.