18 giugno 2019
Aggiornato 05:30
Sabato 9 febbraio

Cri Udine in campo contro il dilagare della violenza sugli operatori sanitari

In piazza San Giacomo il Comitato della Croce Rossa mette in scena uno 'scenario sanitario devastato' per sensibilizzare cittadini e opinione pubblica
Cri Udine in campo contro il dilagare della violenza sugli operatori sanitari
Cri Udine in campo contro il dilagare della violenza sugli operatori sanitari

UDINE - «Non sono un bersaglio» è l'appello di civiltà lanciato, in parallelo a una campagna internazionale, chiamata Healthcare in Danger, per la protezione degli operatori sanitari, con un focus specifico promosso da Croce Rossa Italiana, e per denunciare il costante intensificarsi di attacchi agli operatori sanitari nei teatri di conflitto in tutto il mondo, senza dimenticare il crescente numero di aggressioni che si registra nelle località italiane, comprese quelle del nostro Friuli Venezia Giulia.

Oltre 1.600 episodi di violenza contro la Cri nel mondo

Il Comitato internazionale della Croce Rossa ha riscontrato, negli ultimi due anni, oltre mille e 300 episodi di violenza nei confronti di strutture sanitarie e soccorritori in più di sedici Paesi in conflitto oppure in situazioni di emergenza. Non di meno, sul nostro territorio, andiamo spesso incontro a una situazione molto simile: aggressioni a soccorritori, oppure alle guardie mediche. Le violenze, anche nelle corsie degli ospedali e nei confronti dei sanitari, sono cresciute a tal punto che, in provincia di Pordenone, recentemente è stato pure siglato un protocollo d’intesa con l’obiettivo di attivare una 'scorta' volontaria da parte degli alpini in favore di medici e infermieri.

L'evento di Udine 

All’interno di questo contesto, quindi, anche i volontari del Comitato di Udine, provenienti dalle diverse sedi dislocate sul territorio, saranno presenti in piazza San Giacomo sabato 9 febbraio (per tutta la giornata), con un’installazione dedicata, per incontrare la popolazione, sensibilizzare e presentare il problema, raccogliendo anche suggerimenti ed eventuali esperienze personali. All’iniziativa parteciperà anche il vicepresidente della Regione Fvg e assessore alla Salute, Riccardo Riccardi, presente in piazza San Giacomo attorno alle 12.30.