21 aprile 2019
Aggiornato 08:30
Udine

Romeo e Giulietta in salsa friulana: il Comune pensa a un balcone in piazza Venerio

Ciò che interessa all’amministrazione comunale è trasformare in un motivo di attrazione la storia d’amore tra Lucina e Luigi

UDINE - La storia di Romeo e Giulietta raccontata da William Shakespeare avrebbe radici friulane, traendo spunto dalle vite di Lucina Savorgnan del Monte e Luigi da Porto. Due personaggi realmente esistiti nella Udine del 1500 che l’amministrazione Fontanini intende riportare alla luce e far conoscere. Anche con l’obiettivo di riuscire ad attrarre qualche ‘turista dell’amore’ in città, un po’ come da decenni ormai avviene a Verona.

Si parte con una serie di eventi dedicati all'amore 

Per cominciare, in questo 2019, accanto alla millenaria Fiera di San Valentino in Borgo Pracchiuso, saranno organizzati una serie di eventi per ricordare la storia dei due innamorati friulani, tra convegni, cortei storici, cene a tema, letture di poesia (l’intero programma sarà svelato martedì mattina nel corso di una conferenza stampa nel Salone del Popolo). Ciò che interessa all’amministrazione comunale, che comunque sosterrà gli eventi, è trasformare in un motivo di attrazione la storia d’amore tra Lucina e Luigi. I due si sarebbero conosciuti nel 1511, nel palazzo Savorgnan di piazza Venerio, alla vigilia della rivolta della Zobbia Grassa. Un pallo che andò in rovina e venne distrutto già a metà del ‘500.

L'idea del balcone 

«Qualcosa faremo per ricordare il luogo dove Lucina e Luigi si conobbero - afferma Fontanini - vogliamo che questa storia venga valorizzata e fatta conoscere il più possibile». Tra le idee in cantiere, come ha confermato il vicesindaco Loris Michelini, c’è anche quella di riscoprire il celebre balcone diventato il simbolo della storia tra Romeo e Giulietta nell’opera di Shakespeare. «In piazza Venerio - anticipa - c’è un palazzo Veneziano che potrebbe andare bene per questo scopo. Vedremo».