19 aprile 2019
Aggiornato 23:00
Pordenone

Una PlayStation donata ai bambini ricoverati in Pediatria

Il merito è del titolare del bar «Corte del Castello» di San Vito al Tagliamento che ha trasformato comportamenti scorretti dei suoi clienti in buone prassi con la donazione di piccoli contributi
Una PlayStation donata ai bambini ricoverati in Pediatria
Una PlayStation donata ai bambini ricoverati in Pediatria Ufficio Stampa

PORDENONE - Buttare a terra una sigaretta, rompere un bicchiere o altri comportamenti scorretti, sono stati convertiti in buone prassi con la donazione di piccoli contributi finalizzati ad allietare la permanenza dei bambini ricoverati nel reparto di Pediatria dell’Ospedale di Pordenone.

Solidarietà

Si tratta dell’iniziativa promossa dal titolare del bar «Corte del Castello» di S. Vito al Tagliamento, Emanuele Termini, che in pochi giorni grazie anche a contributi spontanei dei propri avventori, ha raccolto una somma che ha consentito di acquistare una consolle PlayStation con due postazioni e con relativi videogiochi che sono stati consegnati al primario della Pediatria, Roberto Dell’Amico.

I ringraziamenti del Direttore Generale

Una piccola ma importante gara di solidarietà per la quale sono arrivati i ringraziamenti di tutto il personale di reparto e non solo. «Ringrazio - ha affermato il direttore generale dell’Azienda Sanitaria 5, Giorgio Simon - per questo generoso dono che contribuisce a migliorare l’accoglienza e a rendere più confortevole il ricovero dei bambini nella nostra Pediatria e che certamente gradiranno molto questo regalo».