3 agosto 2020
Aggiornato 20:01
BASILIANO

Il Consorzio agrario compie 100 anni: porte aperte il 2 e 3 marzo

In programma ci sono momenti di approfondimento, dimostrazioni con macchine agricole, e degustazioni
Il Consorzio agrario compie 100 anni: porte aperte il 2 e 3 marzo
Il Consorzio agrario compie 100 anni: porte aperte il 2 e 3 marzo Ufficio Stampa

BASILIANO - Compie cent’anni il Consorzio agrario del Friuli Venezia Giulia, un secolo di attività profondamente legato al mondo dell’agricoltura regionale, che al contempo è stata ed è interlocutrice privilegiata, socia e cliente dell’azienda di Basiliano. Il Consorzio mette dunque in archivio 100 primavere, da interprete di un settore, quello primario, che in un secolo è cambiato, si è rinnovato, ha avuto momenti di difficoltà, necessità d’innovazione, cambiamenti di pelle. Dinamiche sempre accompagnate dal Consorzio agrario del Fvg che parimenti è cresciuto e cambiato, divenendo la prima azienda dell’agricoltura regionale con i suoi 230 dipendenti, 40 punti vendita, 2 mila 500 soci e un giro d’affari da 134 milioni di euro (fatturato 2017). Realizzato all’85% dalle attività storiche, vedi la vendita di fertilizzanti, agrofarmaci, sementi, impianti e mangimi tra l’altro, ma anche dalle attività di filiera, dal latte al vino, in cui il Consorzio ha messo testa e risorse, spesso per evitare la dispersione di esperienze importanti. 

Previste anche dimostrazioni di macchine operatrici 

Per festeggiare i suoi primi 100 anni, l’azienda, presieduta da Dario Ermacora e diretta da Elsa Bigai, aprirà le porte al pubblico il 2 e il 3 marzo, per una due giorni d’iniziative che a momenti divulgativi ed espositivi affiancherà anche approfondimenti tecnici. Sabato 2 marzo, fino alle 18, nell’aera esterna alla sede saranno esposte grandi attrezzature agricole, sarà data dimostrazione del funzionamento delle macchine operatrici per la cura del verde e per la gioia dei più piccoli il consorzio offrirà loro la possibilità di fare una passeggiata a cavallo. Nell’area fiera, per tutta la giornata di sabato e la domenica mattina, sarà invece possibile avere assistenza tecnica e consulenza con le principali aziende internazionali del settore, saranno esposte attrezzature per vigneto e frutteto, nonché macchine e attrezzature nuove ed usate, e ancora sarà data dimostrazione in realtà aumentata di alcune realizzazioni impiantistiche. Nell’occasione, si potranno degustare i prodotti delle filiere del consorzio. Dai vini della Cantina San Giorgio ai formaggio della Latteria di Venzone. 

In programma anche momenti di approfondimento 

Due le conferenze in programma: sabato sarà la volta di 'Agricoltura 4.0', domenica di 'Water less, grow more'. Entrambe avranno inizio alle 10 e si concluderanno intorno alle 12.30. La prima conferenza, dedicata all’innovazione, vedrà intervenire Alberto Maghini specialista di John Deere, Franco Scolari e Alberto Miotti del polo tecnologico di Pordenone, infine il presidente del Consorzio agrario Fvg, Dario Ermacora, e l’assessore regionale alle risorse agricole Stefano Zannier cui toccheranno le conclusioni. Il giorno successivo il tema sarà invece quello della carenza d’acqua e della crescita sostenibile in agricoltura. A parlarne saranno in questo caso Marco Bezzi, ceo di Bluetentacles Srl, Matteo Vanotti di xFarm Srl e Alessio Chirieleison di Irritec Italia S.p.A.