24 aprile 2019
Aggiornato 10:30
Udine

Controlli dei Nas in Borgo Stazione: trovati alimenti con parassiti

Sospesa l'attività di un locale cinese. Identificate 400 persone con 16 esercizi pubblici passati al setaccio
Controlli dei Nas in Borgo Stazione: trovati alimenti con parassiti
Controlli dei Nas in Borgo Stazione: trovati alimenti con parassiti Carabinieri

UDINE - Sabato sera, il Comando provinciale dei carabinieri di Udine, ha disposto e coordinato un servizio straordinario di controllo del territorio che ha visto impiegati oltre 50 militari con il contributo di unità cinofile, dei Nas e del Nucleo Ispettorato del Lavoro. In particolare, sono stati effettuati numerosi posti di controllo sulle principali direttrici della provincia, con ispezioni a esercizi pubblici, nelle stazioni ferroviarie e delle autocorriere. Complessivamente sono state identificate oltre 400 persone, di cui un centinaio cittadini stranieri, con oltre 100 autovetture e 16 esercizi pubblici passati al setaccio.

In un locale cinesi trovati alimenti invasi dai parassiti

In Udine il servizio si è concentrato principalmente nell’area di Borgo Stazione, dove i militari del Nas e della Compagnia di Udine, in esito al controllo effettuato in un esercizio commerciale gestito da un cittadino cinese, hanno proceduto al sequestro di generi alimentari invasi da parassiti, nonché di altri prodotti privi di tracciabilità. Le numerose carenze igienico-strutturali riscontrate hanno portato all’immediata emissione, da parte dell’Asui, del provvedimento di sospensione dell’attività, il cui valore complessivo si stima in 150.000 euro, e al deferimento in stato di libertà del titolare.

Trovata anche della droga

Sempre in Borgo Stazione, le unità cinofile hanno permesso di rinvenire, per strada all’esterno di un locale pubblico e a bordo di un autobus urbano, due involucri contenenti complessivamente circa 14 grammi di hashish. Lo stupefacente è stato evidentemente abbandonato da coloro che ne erano in possesso per il timore di essere scoperti, vista la massiccia presenza dei carabinieri e ai controlli in atto, effettuati con l’ausilio di unità cinofile.