24 aprile 2019
Aggiornato 10:30
Serie A

De Paul e Pussetto abbattono un Bologna ostico

Prestazione non bellissima dei bianconeri, soprattutto nel primo tempo, ma gli uomini riescono a strappare i 3 punti grazie a una ripresa di determinazione
De Paul e Pussetto abbattono un Bologna ostico
De Paul e Pussetto abbattono un Bologna ostico ANSA

UDINE - L’Udinese batte un’avversaria diretta nella lotta per la salvezza e respira. Ma quanta fatica per piegare il Bologna di Mihajlovic, battuto 2 a 1 grazie alle reti di De Paul su rigore e Pussetto. Primo tempo da dimenticare per i bianconeri, che si fanno preferire nella ripresa.  

Botta e risposta nel primo tempo 

Le squadre entrano in campo molto aggressive, sospinte dall’incitamento delle due tifoserie. Numerosi i supporter al seguito dei rossoblu, più di 3 mila quelli arrivati in Friuli. E’ il Bologna a farsi preferire nei primi minuti e a farsi vedere per primo in avanti, pur senza infastidire più di tanto la retroguardia bianconera. Al 12’ incredibile occasione per il Bologna con Santander che su punizione impegna Musso. Sulla respinta si avventa Mbaye che calcia a colpo sicura ma colpisce il palo. L’Udinese si salva e continua a subire la manovra della squadra avversaria. Al 13’ tutto lo stadio si ferma, così come i giocatori in campo, riservando un fragoroso applauso alla memoria di Davide Astori, morto proprio a Udine lo scorso 4 marzo. Al 23’ Poli ‘gioca’ con il pallone in area, tentando più volte il dribbling e finendo per atterrare Pussetto dopo aver perso palla. Della battuta di incarica De Paul che insacca. Udinese in vantaggio al 25’. Al 29’ occasione per Palacio che tenta il colpo sotto a due passi dalla porta, ma Ter Avest lo anticipa e manda in angolo. Poco dopo un tiro cross di Palacio costringe agli straordinari Musso. Al 33’ ancora gialloblu vicini al pareggio, con un tiro al bersaglio in area di Orsolini, Poli e Santander. La difesa bianconera si salva. Il Bologna continua a spingere alla ricerca del pareggio, mettendo alle corde l’Udinese. Al 39’ arriva il gol (meritato) degli ospiti con Palacio, bravo a superare Musso da distanza ravvicinata.

Pussetto «salvatore» bianconero

L’Udinese rientra in campo con maggiore convinzione. Al 3’ ci prova Larsen dalla distanza, ma Skorupski è attento e respinge. Al 7’ occasione per Pussetto, che dopo essere riuscito a tagliare in area si trova a tu per tu con il portiere avversario ma si fa ribattere il tiro. Risponde il Bologna con Dijks che impegna Musso con un tiro cross dalla sinistra. Ancora ospiti in avanti al 16’ con Orsolini, che costringe Musso in angolo calciando da fuori area. Al 18’ cavalcata di Pussetto sulla fascia destra, serve De Paul che prova a calciare ma si fa deviare la conclusione all’ultimo da Danilo. Fase confusa della gara, con le due squadre che vanno alla ricerca delle ultime energie per trovare il gol partita. Al 33’ è il neo entrato Sandro a colpire di testa, ma la mira non è quella dei giorni migliori. Al 35’ ecco la rete di Pussetto, il migliore in campo tra i bianconeri, bravissimo a deviare in gol, di testa, un assist dalla destra di Larsen. Incontenibile la gioia del giovane argentino, che si fa letteralmente travolgere dall’entusiasmo della Curva Nord. Al 39’ c’è spazio anche per un tentativo di Okaka che termina alto. Nicola concede la passerella finale per Pussetto, accolto dalla standing ovation del Friuli.