23 maggio 2019
Aggiornato 09:30
Pordenone

Accusa un malore scendendo da Piancavallo: per sua fortuna c'è il Cnsas

Una donna è stata soccorsa mentre si trovava in auto, ferma in mezzo alla carreggiata. Sul posto è intervenuto il 118
Accusa un malore scendendo da Piancavallo: per sua fortuna c'è il Cnsas
Accusa un malore scendendo da Piancavallo: per sua fortuna c'è il Cnsas Soccorso Alpino

PIANCAVALLO - Domenica pomeriggio intorno alle 17, alcuni tecnici della stazione di Pordenone del Soccorso Alpino e Speleologico si sono ritrovati soccorritori per caso. Al rientro dal Piancavallo, dove si era conclusa una delle periodiche giornate di verifica degli operatori del Cnsas, uno dei tecnici ha notato un'autovettura ferma lungo la corsia di marcia, dentro la quale c'era una donna e tre bambini piccoli in stato di evidente agitazione.

Il tecnico, che in un primo momento pensava ci fosse stato un incidente, ha capito che la donna, classe 1985, di nazionalità rumena, stava accusando un malore. Ha quindi prontamente allertato la centrale operativa del Nue 112, ha aiutato la donna a scendere e spostato l'auto iniziando subito sul posto le manovre di rianimazione cardiopolmonare: le funzioni vitali della donna sono state mantenute stabili, nonostante i continui svenimenti, fino all'arrivo dell'ambulanza. I bambini sono stati consegnati a un altro soccorritore del Cnsas  in servizio come poliziotto presso la questura di Pordenone, anch'egli già sul posto per la verifica appena terminata, che ha informato il marito della donna.

Anche a bordo dell'ambulanza era presente, assieme al personale sanitario, una infermiera del Soccorso Alpino e Speleologico. La donna è stata condotta in ospedale a Pordenone.