25 giugno 2019
Aggiornato 18:30
La novità

Udine Est cambia volto: via libera al recupero dell'ex caserma Osoppo

Il sindaco Fontanini ha annuncio che a breve firmerà a Roma l'accordo con la presidenza del Consiglio dei ministri
Udine Est cambia volto: via libera al recupero dell'ex caserma Osoppo
Udine Est cambia volto: via libera al recupero dell'ex caserma Osoppo Ufficio Stampa

UDINE - Dopo le polemiche dei mesi scorsi, con il nuovo governo gialloverde che aveva bloccato i fondi per le periferie, il sindaco di Udine Pietro Fontanini ha annunciato che a breve firmerà l’accordo con la presidenza del Consiglio dei ministri per l’avvio del progetto ‘Experimental City’, destinato a cambiare radicalmente il volto di Udine Est. In particolare, grazie ai 18 milioni statali a cui si aggiungeranno ulteriori 12 milioni di privati, sarà data una nuova destinazione all’ex caserma Osoppo, con la creazione di piazze, ciclabili, 120 nuovi alloggi tra social housing e co-housing, spazi di co-working, aree verdi e molto altro.

Nuovo volto alla zona Est di Udine 

Il progetto, in collaborazione con l’Università degli Studi di Udine, Ater Udine, AcegasApsAmga Spa e della Società Ferrovie Udine-Cividale, si pone l’obiettivo di sperimentare il tema della rigenerazione urbana all’interno di un dialogo tra l’esistente e il nuovo. L’ex caserma ha una configurazione planimetrica rettangolare con dimensioni di 420 per 270 metri, con una superficie rilevata di 111.893 metri quadri, di proprietà del Comune di Udine. «Man mano che procederemo con le opere - ha chiarito il vicesindaco Loris Michelini - ci saranno trasferite le risorse. Potremo finalmente riqualificare la zona a est di Udine». Se tutto l'iter sarà concluso entro il 2019, poichè i progetti sono già pronti, ci vorranno due anni per la realizzazione delle nuove opere. Per il 2022, quindi, tutto dovrebbe essere a disposizione dei cittadini. 

Udine Est cambia volto: via libera al recupero dell'ex caserma Osoppo

Udine Est cambia volto: via libera al recupero dell'ex caserma Osoppo (© Ufficio Stampa)

Le opere nel dettaglio

Il progetto prevede 18 opere da realizzare appaltando lavori in modo autonomo per un totale di 17.550.000 euro e un’azione per 750.000  euro proposta unitamente a AcegaApsAmga relativa all’ accrescimento della sicurezza (illuminazione pubblica a bassissimo consumo, video sorveglianza, messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali con nuovi sistemi). Le opere d’intervento nell’ambito sono: demolizioni e bonifiche e messa in sicurezza dell'area, realizzazione di opere di urbanizzazione, sistemazione di piazzale Oberdan, percorso ciclabile da piazzale Oberdan al Centro intermodale e collegamento telematico, sistemazione dell'intersezione via Cividale,via Bariglaria,via Tolmino e via San Gottardo, centro intermodale, percorso ciclabile viale Forze Armate - via Salvo d'Acquisto, piazza ex Caserma Osoppo, riuso e rifunzionalizzazione delle aree scoperte dell'ex aaserma Osoppo a impianti sportivi, sistemazione e decoro urbano, ammodernamento siti del trasporto pubblico locale, orti urbani in viale Dino Basaldella - quartiere Aurora, riuso e rifunzionalizzazione dell'edificio di via Brigata Re a co-housing, riuso e rifunzionalizzazione dell'edificio ex Cavallerizza a uso plurifunzionale, riuso e rifunzionalizzazione dell'ex palazzina comandante a Urban Center, riuso e rifunzionalizzazione dell'ex palazzina prigioni (intervento al grezzo avanzarto), riuso e rifunzionalizzazione dell'hangar Osoppo per attività sociali, sportive, culturali, didattiche, postazioni di car-sharing, estensione del sistema di bike sharing UdineBike, realizzazione di sistemi tecnologici smart city.