16 settembre 2019
Aggiornato 15:00
Il programma

Al via 'Note Nuove 12', la serata inaugurale sarà il 15 marzo

L'evento proseguirà per tutto il resto della primavera attraverso concerti e spettacoli di alto livello con protagonisti di portata nazionale ed internazionale
Al via 'Note Nuove 12', la serata inaugurale sarà il 15 marzo
Al via 'Note Nuove 12', la serata inaugurale sarà il 15 marzo

UDINE – 'Note Nuove 12', consolidata piattaforma di confronto delle trasformazioni della musica, giunta alla sua 12 esima edizione, annuncia il programma primaverile, a cui seguirà uno autunnale, e il suo trasferimento al teatro Garzoni di Tricesimo, con il sostegno della regione Fvg e del comune di Tricesimo.

La serata inaugurale

L’apertura della rassegna è affidata ad un’autentica leggenda vivente della musica jazz mondiale: il sassofonista John Surman. L’artista inglese, si esibirà al Garzoni venerdì 15 marzo, in una delle sue rare performance, presentando il suo progetto 'Invisible Threads', in trio dopo anni di progetti in 'solo', con il pianista Nelson Ayres e il giovane Rob Waring, al vibrafono e marimba. L’assessore alla cultura del Comune di Tricesimo, Alessandra Vanone, commenta così il nuovo corso della rassegna: «Per il nostro comune è un onore ospitare Note Nuove, la rassegna ideata e promossa da Euritmica e ormai diventata sinonimo di qualità e innovazione artistica sul nostro territorio. Per diverse serate il teatro Luigi Garzoni si animerà con numerosi concerti che, spaziando dal jazz alla poesia cantautorale di De André, passando per l'omaggio al festival di Woodstock, sapranno parlare a un pubblico trasversale, eterogeneo per età e preparazione musicale, ma parimenti affamato di bellezza e suggestione.» La serata inaugurale inizierà alle 20,  con il concerto del trio Opacipapa di Flavio Zanuttini (tromba), Piero Bittolo Bon (sax alto) e Marco D’Orlando (batteria). La band presenta in questa occasione la sua prima realizzazione discografica 'Born Baby Born'. Si proseguità, alle 21.30, con il concerto del trio di John Surman. uno tra i più prestigiosi ed innovativi sassofonisti contemporanei, un musicista che ha ridefinito il ruolo del sassofono e del clarino basso nella musica moderna.

La 'JazzWeekend'

 Sabato 16 marzo, inizierà la formula dei 'JazzWeekend', con due concerti a sera, proporrà sempre al Garzoni: alle 20 'MPJazz Legacy 4et', quartetto che rielabora composizioni di autori vicini alla corrente del 'Cool Jazz', in particolare della costa occidentale degli Stati Uniti, d'inizio anni ’50, e che presenterà in anteprima un nuovo album, 'A cool way to say thank you'. Alle 22, il duo Claudio Cojaniz / Franco Feruglio proporrà in prima esecuzione per 'Note Nuove', 'Blue Question', costruito per il duo classico di pianoforte e contrabbasso. Dopo il precedente 'Blue Africa' arriverà questo secondo progetto, un viaggio nel vasto mondo della bluesong, con nuovi pezzi dal carattere notturno e crepuscolare, usciti dalla penna di Cojaniz, ma costruiti assieme a Feruglio. Serata ad ingresso gratuito. 

Gli eventi di aprile

Il 4 e il 5 aprile 'Note Nuove 12' propone una due giorni dedicata all’indimenticabile Fabrizio De André, a vent’anni dalla sua scomparsa. Si inizia giovedì 4 aprile, alle 18, con un’iniziativa alla scuola superiore dell’Università degli Studi di Udine, a palazzo Toppo Wassermann, dove il figlio Cristiano e il biografo Alfredo Franchini incontreranno gli studenti e il pubblico per approfondire il significato attuale dell’opera 'Storia di un impiegato' scritta nel 1973 da Faber e rielaborata ora da Cristiano; ingresso libero. Alle 20.45, al Teatro Garzoni Tricesimo, è in programma il concerto 'In Direzione Ostinata e Contraria' con le più belle canzoni di Fabrizio De Andrè raccontate e cantate dall’ensemble vocale e strumentale coordinato da Giuseppe Tirelli, voci soliste Luisa Cottifogli e Cristina Mauro. Venerdì 5, alle 20.45, al teatro Nuovo Giovanni da Udine, sarà la volta dell’attesa versione di 'Storia di un Impiegato' di Cristiano De André, arrangiato come una vera e propria opera rock. Lo spettacolo sta riscuotendo ovunque uno straordinario successo ed è ispirato al celebre concept album di Faber, che torna così a smuovere le coscienze a vent’anni dalla scomparsa del suo autore; biglietti su Ticketone, Vivaticket, circuiti collegati e alla biglietteria del teatro. L’ultimo appuntamento in cartellone vuol celebrare il cinquantesimo anniversario dello storico festival di 'Woodstock', la tre giorni di pace e musica rock che nel 1969 portò nel paesino rurale di Bethel, oltre mezzo milione di persone e il meglio della musica dell’epoca. Sabato 13 aprile, alle 20.30 al Garzoni di Tricesimo, i Love Caravan feat. Anthony Basso presentano '50th Woodstock Anniversary'. La superband, capitanata da Anthony Basso, affermato chitarrista della scena Rock Blues internazionale, è composta da dieci tra i migliori musicisti professionisti del Friuli Venezia Giulia. Si tratta del primo progetto musicale italiano che nasce per celebrare questa importante ricorrenza, con omaggi a gruppi come The Who, Creedence Clearwater Revival, Grateful Dead ed artisti come Jimi Hendrix, Santana, Crosby, Stills, Nash&Young, Janis Joplin, Joe Cocker.

La proposta

Si rinnova, per tutti gli appuntamenti di 'Note Nuove 12' al teatro Garzoni di Tricesimo, la forte e consolidata proposta di Euritmica che intende favorire la partecipazione dei giovani ai concerti. Gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado (Conservatori inclusi) entreranno agli spettacoli a pagamento di 'Note Nuove' con un biglietto speciale al prezzo simbolico di 1 euro.