16 ottobre 2019
Aggiornato 19:30
Sport

Il Montasio si tinge di rosa con il Giro d'Italia donne

L'arrivo di una delle tappe della più grande manifestazione ciclistica femminile italiana vedrà protagonisti i luoghi dove nasce il famoso formaggio Dop friulano
Il Montasio si tinge di rosa
Il Montasio si tinge di rosa Regione Friuli Venezia Giulia

UDINE – Il Montasio si tinge di rosa: il tipico formaggio alpino a pasta dura prodotto in Friuli Venezia Giulia e parte del Veneto porta i suoi sapori al Giro Rosa 2019, la più grande e affermata manifestazione ciclistica femminile in programma da 5 al 14 luglio 2019. Ad accompagnare il tour, che attraverserà anche i paesaggi naturalistici e montani delle Alpi Giulie, non mancherà quella che è considerata una delle eccellenze della gastronomia italiana, unica Dop del Friuli Venezia Giulia nel settore lattiero-caseario e chiara espressione di una tradizione legata al territorio di produzione.

Fra le tappe previste del Giro Rosa, il 13 luglio ci sarà anche l’Altopiano del Montasio dove si trova la caratteristica e pittoresca malga Montasio. Qui in quota, nasce il Montasio Dop prodotto della montagna, formaggio fatto solo con latte crudo raccolto, lavorato e stagionato: un alimento naturale dal gusto unico, vero patrimonio culinario che sfida l’omologazione dei sapori. «Siamo felici e orgogliosi di legare il nostro prodotto a un’importante manifestazione sportiva improntata su valori come qualità, impegno e senso di appartenenza – sottolinea Maurizio Masotti, presidente del consorzio di tutela del Montasio -. Valori che ritroviamo nel nostro lavoro quotidiano e nei formaggi che produciamo, testimonianza di un particolare territorio, di paesaggi incontaminati e di una ricca biodiversità».

Luogo perfetto anche per praticare trekking e dedicarsi a splendide escursioni nella natura, l’Altopiano del Montasio è la più grande area della Regione Friuli Venezia Giulia ad essere adibita all’alpeggio tanto che, nel periodo che va da giugno a metà settembre, ospita circa duecentocinquanta animali di proprietà di quaranta allevatori allocati in venticinque diversi comuni friulani. La Malga offre inoltre una cucina casalinga forte dei più gustosi piatti tradizionali, quali il frico preparato con Montasio Dop e dolci tipici, e la possibilità di pernottare grazie alla presenza di cinque camere con vista sulle montagne. La Malga può far vivere l’esperienza dell’intera filiera: dal pascolo alla mungitura alla lavorazione dei formaggi in caseificio, fino alla vendita dei prodotti presso lo spaccio alimentare.