23 aprile 2019
Aggiornato 12:31
L'iniziativa

Despar, più di quattromila uova di Pasqua per supportare l'Aido

Saranno in vendita dal 25 marzo nei supermercati Eurospar e Interspar in Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Il prezzo a scaffale sarà di 9,90 euro
Despar,più di quattromila uova di pasqua per supportare A.i.d.o.
Despar,più di quattromila uova di pasqua per supportare A.i.d.o.

UDINE - Aspiag Service, la concessionaria Despar per il Triveneto e l’Emilia Romagna, ha deciso di supportare le attività dell'Aido (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) attraverso la vendita di quattromila Uova di Pasqua personalizzate con il logo dell’Associazione. Le Uova di Pasqua pro Aido (disponibili nelle versioni cioccolato al latte e cioccolato fondente) saranno in vendita dal 25 marzo nei supermercati Eurospar e Interspar gestiti direttamente da Aspiag Service in Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Il prezzo a scaffale sarà di 9,90 euro, e tutto il ricavato verrà devoluto all’Associazione. Fabio Donà, direttore marketing di Despar Aspiag Service: «L’essere profondamente radicati al territorio in cui operiamo ci rende sensibili anche alle sue criticità: intervenire su di esse, per restituire valore a quello stesso territorio, è il nostro modo per esercitare la responsabilità sociale d’impresa. Per questa ragione siamo particolarmente orgogliosi di supportare A.i.d.o. nella sua vitale missione di promuovere la cultura del dono e dell’attenzione per le necessità degli altri. Ci pare anche molto indicato farlo in un periodo dell’anno che, su piani diversi, è simbolo di vita e di rinascita»

Il ringraziamento di Aido

Flavia Petrin, Presidente Aido nazionale: «Ringraziamo Aspiag Service e tutti i responsabili Despar, promotori di questa meravigliosa iniziativa dai molteplici risvolti etici e morali, oltre che dalle importanti ricadute sul piano economico. La proposta Despar ci permetterà di incontrare moltissime persone per sensibilizzarle sul tema della donazione e per informarle correttamente affinché possano fare una scelta consapevole in tema di donazione di organi e tessuti. Dire di sì alla donazione vuol dire dare una possibilità di nuova vita a chi è in attesa di un organo. Il ricavato delle vendite che generosamente Despar ha deciso di consegnare all’Aido servirà per azioni specifiche, come per esempio incontri di sensibilizzazione nelle scuole, sulle piazze, con le istituzioni civili e socio-sanitarie, e altro ancora, nei territori delle regioni aderenti all’iniziativa. Non dimentichiamo che ad oggi solo il 10% della popolazione italiana maggiorenne ha espresso la propria volontà in merito».

I dati

Nel 2018, secondo i dati del Centro Nazionale Trapianti, in Italia sono stati effettuati 3.718 trapianti d’organo. A fine dicembre, tuttavia, ben 8.713 persone erano ancora in lista d’attesa per ricevere un organo. Le statistiche testimoniano che l’80% delle persone che hanno subito un trapianto, a cinque anni di distanza dall’intervento, sono in grado di condurre una vita quasi normale, mentre le speranze di sopravvivenza per chi attende un trapianto di cuore, fegato, pancreas o polmone diminuiscono drammaticamente con il passare del tempo, e non superano i 16 mesi. Per questo Aido opera da oltre quarantacinque anni per promuovere la cultura della donazione e della solidarietà, e garantire così a tante persone non soltanto la possibilità di sopravvivere, ma anche quella di condurre un’esistenza normale.