23 maggio 2019
Aggiornato 09:30
Udine

Kit per i furti in un casolare abbandonato di via Molin Nuovo: arrestato un albanese

Intervento degli agenti della Questura che hanno scoperto pistole giocattolo, cacciaviti, grimaldelli e altri arnesi usati per introdursi all’interno delle abitazioni
Kit per i furti in un casolare abbandonato di via Molin Nuovo: arrestato un albanese
Kit per i furti in un casolare abbandonato di via Molin Nuovo: arrestato un albanese Polizia di Stato

UDINE - Gli agenti della Questura di Udine hanno proceduto al fermo di un cittadino albanese 20enne, senza fissa dimora. Mercoledì mattina, durante un controllo d un casolare abbandonato in via Molin Nuovo a Udine, un equipaggio della sezione Volanti ha fermato un giovane che alla vista degli agenti ha tentato di fuggire.

Lo straniero, la sera precedente, era già stato denunciato in stato di libertà all’Autorità giudiziaria unitamente a un altro connazionale 18enne per ricettazione, in quanto trovato in possesso di diversi oggetti provento di furto. Nello specifico capi di abbigliamento sportivo, sottratti qualche giorno prima in due esercizi del centro commerciale 'Città Fiera', oltre ad alcuni gioielli probabile bottino di furti in abitazione.

All’interno delle stanze dove il giovane, irregolare sul territorio nazionale, dimorava, gli agenti hanno trovato altra refurtiva, accendini e cosmetici, nonché un vero e proprio armamentario di pistole giocattolo, cacciaviti, grimaldelli e altri arnesi usati per introdursi all’interno delle abitazioni private unitamente a guanti e calzari, utilizzati per non lasciare tracce e agire senza far rumore. Vista la posizione irregolare per la normativa sull’immigrazione, con il pericolo di fuga, peraltro già tentata, il giovane è stato portato nel carcere di Udine in stato di fermo, oltre a essere stato denunciato per ricettazione e furto aggravato.