20 aprile 2019
Aggiornato 19:00
Udine

La 'Medusa' premiata come migliore installazione della 'Udine Design Week' 2019

I giudici hanno decretato vincitreice di 'Window Shopping Contest Botfish', la vetrina creata dal designer Federico Zanchetta con gli studenti del Malignani
Medusa, premiata come migliore installazione della 'Udine Design Week' 2019
Medusa, premiata come migliore installazione della 'Udine Design Week' 2019

UDINE - La premiazione della migliore vetrina è stata l'ultimo atto della rassegna dedicata al design che si è tenuta a Udine dal 2 al 9 marzo. La giuria composta da Virginio Briatore - giornalista e filosofo del design -, Antonella Bertagnin - trend setter - e Melania Lunazzi - giornalista -, ha decretato vincitrice di 'Window Shopping Contest Botfish', l'installazione creata dal designer Federico Zanchetta assieme agli studenti del Malignani Samuele Concina e Roshan Sbriz per SpazioTre.

Il vincitore

La 'Medusa', simbolo di riflessione, declina dunque il tema di Udw19; a questo si aggiunge il fatto che le meduse sono state realizzate riciclando un bel numero di bottiglie di plastica, che sono state tagliate, saldate e modificate con il calore. Il valore aggiunto dell'idea del riciclo ha premiato il progetto con questa motivazione: «Un monito, una soluzione. Una delle più antiche e mitiche manifestazioni della vita animale e una delle più geniali e dannose invenzioni della razza umana, la plastica. Alte in volo nelle profondità celesti, appese a venti finestre, le nuove creature fluttuano, si illuminano di notte, trasformano uno scarto in girandole di poesia e invitano a riconsiderare i consumi e le priorità».

Secondo posto

Il secondo premio è andato alla vetrina di Tendaggisti Barison, 'Da Londra a Berlino di Riflesso', una colta e curata vetrina ideata in chiave storica da Elisabetta Sbuelz dichiarata «Un teatro classico, una composizione chiara, un pensiero colto ma immediatamente comprensibile. La scena è curata, elegante, compiuta; il dialogo fra autori, movimenti e città ci invita a guardare al futuro dopo aver studiato la storia».

Terzo classificato

Al terzo posto, per il coraggio e la chiarezza del messaggio, il miglior caffè nasce dall'incontro di chicchi e terre diverse, è andato a 'Think about it' per Grosmi Caffè ideata da Chiara Costa e il suo team, composto da Giacomo Nardini e Marko Aleksic: «Per il coraggio e la chiarezza del messaggio. Il miglior caffè nasce dall’incontro di chicchi e di terre diverse. Also coffee is an immigrant».

Premio social

C'è stato anche un premio speciale per il progetto più votato sui social, 'Armonia di riflessi', realizzato per Impronta Creativa da Sofia Spagnol. Ad essere passate al vaglio delle due giurie sono state anche le vetrine di Arte Poli, Civico 87, Gill gioie, K2 Sport, La Tarantola, Spazio Querini. I progetti erano visibili nelle vetrine dell’hotel Astoria. Il professore Flavio Pressacco, che rappresentava la fondazione Friuli, l'assessore alla cultura del comune di Udine Fabrizio Cigolot e il presidente di Confartigianato Graziano Tilatti hanno consegnato i premi e gli attestati agli studenti del Malignani di Udine che hanno lavorato ai progetti in regime di alternanza scuola lavoro.