16 ottobre 2019
Aggiornato 19:30
Serie A2

La Gsa perde in casa contro la sorpresa Cagliari

La Hertz passa per 68 a 70. Prestazioni deludenti di Simpson e Cortese, apparsi irriconoscibili
La Gsa perde in casa contro la sorpresa Cagliari
La Gsa perde in casa contro la sorpresa Cagliari Diario di Udine

UDINE - Cade in casa, per la seconda volta in questo campionato, la Gsa Udine che perde con la Hertz Cagliari per 68 a 70. Una sconfitta inaspettata, maturata contro una squadra che sta lottando nei bassi fondi della classifica, ma che sia il presidente Pedone sia il gm Micalich hanno definito meritata per i friulani. I bianconeri, a dire il vero, sono rimasti per tre quarti di match sempre in vantaggio, ma non hanno mai dato l'impressione di potere staccare in modo deciso gli ospiti, condizionati dalle cattive prestazioni di tutto il pacchetto di esterni, in primis di Simpson e Cortese, apparsi irriconoscibili. Degne di nota, invece, le prestazioni dei lunghi Powell  (22 punti, 8 rimbalzi) e Pellegrino (19 punti e 4 rimbalzi) che, però, non sono bastate a consentire di guadagnare due punti che rischiano di costare molto in termini di classifica.

Primi due quarti giocati sul filo dell'equilibrio che vedono Udine sempre avanti.  I bianconeri conducono sempre di misura, al di fuori di un +8 (18-10) maturato nel primo quarto grazie ad un Powell devastante vicino a canestro. Per Cagliari i conti tornano con l'ingresso di Diop che sotto canestro è come ce lo ricordavamo, se non di più: una forza della natura. Gli ospiti con Johnson e Miles, approfittando di una difesa friulano tutt'altro che irreprensibile, rosicchiano l'esiguo vantaggio udinese ed impattano sul 38 pari, prima che Cortese, con una delle poche iniziative concluse a canestro del primo tempo, mandi sul +2 negli spogliatoi la Gsa alla pausa di metà match.

In apertura di ultima frazione arrivano due brutte notizie per la Gsa: il 4o fallo di Pellegrino ed il primo vantaggio di Cagliari con due liberi di Miles (57-58). Era nell'aria ed il pubblico del Carnera incoraggia ad alti decibel i bianconeri che, nel frattempo, perdono Cortese per un infortunio in un'azione di sfondamento con Diop in opposizione. Pellegrino e Powell, sempre loro, riportano in parità il match (68-68) costringendo Cagliari al time-out. Si susseguono errori da entrambe le parti (per Udine sbaglia da tre un irriconoscibile Simpson) finché il Cagliaritano Johnson subisce fallo a 8» dal termine su rimbalzo offensivo. L'americano fa 1 su 2 ai liberi, Udine (68-69)  rimette palla in attacco, l'ultimo tiro finisce nelle mani di Penna la cui tripla si infrange sul ferro consentendo a Cagliari (che segna, successivamente, anche un ultimo libero con Bucarelli) di espugnare il Carnera.
 

G.S.A. Udine - Hertz Cagliari 68-70 (24-17, 40-38, 57-56)
G.S.A. Udine: Marshawn Powell 22 (7/11, 2/3), Francesco Pellegrino 19 (9/12, 0/0), Riccardo Cortese 6 (3/6, 0/4), Lorenzo Penna 6 (0/1, 2/6), Trevis Simpson 5 (1/4, 1/4), Chris Mortellaro 5 (2/4, 0/0), Mauro Pinton 3 (0/0, 1/2), Marco Spanghero 2 (1/2, 0/1), Stefan Nikolic 0 (0/3, 0/0), Matteo Minisini n.e., Raphael Chiti n.e., Alessandro Amici n.e.. All. Martelossi.
Hertz Cagliari: Anthony gillespie Miles jr 22 (5/11, 3/4), Justin Johnson 13 (3/6, 2/5), Giga Janelidze 13 (5/7, 1/4), Roberto Rullo 8 (1/5, 2/9), Lorenzo Bucarelli 5 (2/4, 0/1), Ousmane Diop 5 (2/5, 0/1), Marco Allegretti 3 (0/1, 1/2), Andrea Picarelli 1 (0/0, 0/0), Andrea Rovatti 0 (0/0, 0/0), Ezio Gallizzi 0 (0/0, 0/0). All. Iacozza.