24 agosto 2019
Aggiornato 09:30
Azzano Decimo

Sport: «La Regione ha investito 20 milioni per l'impiantistica sportiva»

Così l'assessore regionale all'evento 'L'atletica regionale premia i suoi campioni 2018', durante il quale la Fidal ha consegnato un riconoscimento agli atleti che si sono distinti nelle varie competizioni
Sport, Gibelli:"la Regione ha investito 20 milioni di euro sulla sistemazione delle realtà esistenti"
Sport, Gibelli:"la Regione ha investito 20 milioni di euro sulla sistemazione delle realtà esistenti"

AZZANO DECIMO - «Il Friuli Venezia Giulia è storicamente patria di grandi atleti in numerose discipline e questa tradizione si perpetua ancora oggi soprattutto grazie al grande impegno di tanti giovani, ma in parte anche ai rilevanti investimenti effettuati in questa regione sull'impiantistica sportiva, che si conferma di alto livello. Proprio per valorizzare questo patrimonio di strutture la Regione ha investito oltre 20 milioni di euro sulla sistemazione delle realtà esistenti e a settembre avvierà un tavolo di condivisione con le federazioni sportive e gli amministratori comunali, attraverso il quale verranno definiti, in un'ottica di sistema, gli interventi che saranno attuati nel 2020». Lo ha detto ad Azzano Decimo l'assessore regionale a Cultura e sport, Tiziana Gibelli, all'evento 'L'atletica regionale premia i suoi campioni 2018'.

Incontro durante il quale la Federazione italiana di atletica leggera ha consegnato un riconoscimento a tutti gli atleti che lo scorso anno hanno segnato record regionali, ottenuto titoli nazionali o indossato la maglia azzurra. Gibelli ha spiegato che «E' un piacere vedere tanti giovani che si impegnano con profitto nello sport e permettono alla nostra regione di essere presente praticamente in tutte le più importanti competizioni del mondo dell'atletica leggera e di tutti gli sport». L'assessore ha quindi rimarcato «La lungimiranza delle associazioni sportive dilettantistiche che, per finanziare le proprie attività e risentire meno dell'inevitabile riduzione dei contributi pubblici, hanno saputo siglare partnership e sponsorizzazioni con le realtà private».