25 giugno 2019
Aggiornato 18:30
Nelle sale

A Pontebba, in contemporanea nazionale, il primo film da «solista» di Aldo

Per due fine settimana la pellicola sarà proiettata al Cinema Teatro Italia. Sabato 23 a Tarvisio l’incontro con il regista Enrico Lando
A Pontebba, in contemporanea nazionale, il primo film da 'solista' di Aldo
A Pontebba, in contemporanea nazionale, il primo film da 'solista' di Aldo Ufficio Stampa

PONTEBBA - Sarà un appuntamento assolutamente da non perdere quello che vedrà protagonista il Cinema Teatro Italia di Pontebba che, per due fine settimane (22-23 e 29-30 marzo), avrà la possibilità straordinaria di proiettare 'Scappo a casa', l’ultima fatica cinematografica di Aldo Baglio, del trio Aldo Giovanni e Giacomo, un film girato in parte proprio tra la Valcanale e il Canal del Ferro. E per l’occasione speciale, sabato 23 marzo alle ore 18, il Centro Culturale di Tarvisio avrà l’onore di ospitare Enrico Lando, regista della pellicola.

Anteprima importante per Pontebba 

Si tratta di un risultato importante per una piccola realtà come Pontebba. Il Circolo Culturale Sirio, in contemporanea con l'uscita nazionale prevista per il 21 marzo, avrà infatti la possibilità di proiettare sul grande scherzo del Cinema Teatro Italia 'Scappo a casa', film diretto da Enrico Lando e che vede protagonista Aldo Baglio - storico componente del trio Aldo, Giovanni e Giacomo - per la prima volta nella veste solista. Quattro gli appuntamenti previsti tutti alle ore 21: venerdì 22 e sabato 23 e poi venerdì 29 e sabato 30.

«Siamo molto contenti di essere riusciti a 'prendere' il film - commentano il sindaco di Pontebba Ivan Buzzi e la presidente Nadia Schiappi del Circolo Culturale Sirio - un evento che da lustro al Cinema di Pontebba, struttura sulla quale l'amministrazione comunale punta molto». La possibilità di proporre 'in prima visione' il film è una vera e propria 'ciliegina sulla torta' a conferma di una stagione cinematografica andata molto bene e che ha fatto segnare numerose presenze di spettatori grazie anche ai titoli presentati.

Considerato il possibile grande afflusso di pubblico, il Circolo Culturale Sirio ha previsto per martedì 19 e mercoledì 20 due giornate dedicate alla prevendita biglietti che si terranno presso il Cinema Teatro Italia dalle ore 18 alle 19. Si tratta di un appuntamento importante anche perché parte della pellicola è stata girata la scorsa estate tra la Valcanale e la Canal del Ferro con le riprese che per circa due settimane hanno visto protagonisti i valichi di Fusine e Coccau dove, sfruttando la presenza delle frontiere ormai in disuso, sono stati nuovamente ricreati i confini, ma anche nei pressi di Dogna, al Fontanone di Goriuda e lungo la ciclabile Alpe Adria.

L'incontro con il regista 

Il film, distribuito da Medusa e prodotto dalla Adigi Due Film in collaborazione con Friuli Venezia Giulia Film Commission e che vede nel cast anche Angela Finocchiaro, Jacky Ido, Fatou N’Diaye e Hassani Shapi, racconta la storia di Michele (Aldo Baglio) a cui intessa solo apparire, far colpo sulle belle donne, guidare macchine di lusso (non perché ne sia proprietario ma perché lavora come meccanico nella concessionaria che le vende) e curare il proprio aspetto esteriore. Come se non bastasse è anche contro ogni forma di diversità. La sua vita subirà però uno stravolgimento a causa di un destino che ha in mente una vendetta diabolica: Michele, a Budapest per lavoro, sarà vittima di alcuni incidenti e incontri con personaggi tragicomici, avventure impreviste e fughe rocambolesche che gli faranno aprire gli occhi. «È una commedia divertente - ha raccontato lo stesso Aldo Baglio in un'intervista - che scorre veloce. È stata una fatica ben ripagata e sono contento di quello che ho fatto».

Ma le sorprese non terminano qui: lo speciale feeling venutosi a creare tra le maestranze e le comparse locali coinvolte durante le riprese, le  location, il cast e la produzione (lo stesso Aldo aveva raccontato di non conoscere Tarvisio e i suoi dintorni ma di essere rimasto conquistato dalla bellezza della natura e dalla cordialità dei friulani) ha permesso di organizzare anche un evento speciale: prima della proiezione di sabato 23 marzo, infatti, il Centro Culturale di Tarvisio ospiterà alle ore 18 Enrico Lando e alcuni suoi collaboratori per una serata davvero unica. Il regista racconterà al pubblico retroscena accaduti durante le riprese svelando aneddoti non noti al grande pubblico.

«L'amministrazione comunale - commenta Antonio Petterin, assessore alla cultura del Comune di Tarvisio - è onorata di ospitare la presentazione dell'opera 'Scappo a casa' che ha scelto il nostro territorio quale set per le riprese svoltesi la scorsa estate. Ci auguriamo che il film possa avere un grande riscontro al botteghino. Questa produzione dimostra e conferma che il nostro territorio e le sue bellezze naturali, culturali, assieme all'ospitalità e disponibilità dei suoi abitanti, risultano sempre più apprezzate sulla scena nazionale ed internazionale».