21 aprile 2019
Aggiornato 06:30
Politica

Udine, il Pd lancia la campagna tesseramenti e De Monte alle Europee

A suonare la carica è stato il segretario cittadino Enzo Martines
Udine, il Pd lancia la campagna tesseramenti e De Monte alle Europee
Udine, il Pd lancia la campagna tesseramenti e De Monte alle Europee Ufficio Stampa

UDINE - Il Pd di Udine ha lanciato con un presidio in piazzale Chiavris la campagna per il tesseramento e ha iniziato la corsa verso le europee. A suonare la carica è stato il segretario cittadino Enzo Martines, che ha presentato i risultati di un sondaggio d'opinione realizzato tra gli elettori delle primarie del 3 marzo, ai quali è stato sottoposto un questionario sulle priorità da affrontare durante la campagna elettorale per le europee del prossimo 26 maggio.

Ringraziando «il lavoro della segreteria e dei volontari che hanno raccolto e reso disponibili i dati», Martines ha indicato che «le risposte vedono una preferenza per i temi legati alle infrastrutture e all’ambiente, ad un percorso verso gli Stati Uniti d’Europa e al lavoro. Abbiamo consegnato idealmente queste tematiche nelle mani della candidata del Pd Fvg alle europee, Isabella De Monte. L'iniziativa pubblica - ha aggiunto Martines - è stata pensata anche per rispondere alle richieste di tesseramento pervenute in questa fase. A tal riguardo ci sarà la possibilità di tesserarsi da lunedì 25 a venerdì 29 marzo dalle 18 alle 20 nella sede Pd di via Mantova 108 a Udine».

L’eurodeputata Pd Isabella De Monte ha spiegato che i temi del sondaggio «sono legati al lavoro in Parlamento Europeo e sono nell’agenda del Pd per la campagna elettorale. È importante l’ascolto continuo dei cittadini attraverso un riavvicinamento al Partito e una maggiore attenzione ai temi da portare in Europa: l’iniziativa delle bandiere europee da esporre è un simbolo esplicito di quello che vogliamo e - ha precisato De Monte - di come ci proponiamo di affrontare i problemi, al contrario dei nazionalisti». È intervenuto anche il capogruppo del Pd in consiglio comunale, Alessandro Venanzi: «Quello di oggi è un punto di ripartenza per il nostro partito che a Udine continua ad avere un ruolo di riferimento. La grande partecipazione dimostra apprezzamento per il lavoro che stiamo svolgendo».