18 aprile 2019
Aggiornato 19:00
La presentazione

Insediato il nuovo questore: «Udine per me rappresenta una sfida»

Si tratta di Manuela De Bernardin Stadoan, proveniente da Venezia, dove ha diretto, per 4 anni, la Polizia ferroviaria
Insediato il nuovo questore: «Udine per me rappresenta una sfida
Insediato il nuovo questore: «Udine per me rappresenta una sfida Diario di Udine

UDINE - Si è insediato lunedì mattina il nuovo questore di Udine. Si tratta di Manuela De Bernardin Stadoan, proveniente da Venezia, dove ha diretto, per 4 anni, la Polizia ferroviaria. Originaria della provincia di Belluno, qualche anno fa è già stata in Friuli nelle vesti di vicario del questore di Pordenone.

«Arrivo dopo un grande questore come Cracovia»

«Sono fiera di questo incarico datomi dal Capo della Polizia  - esordisce De Bernardin Stadoan - per me lavorare in Friuli Venezia Giulia è una bella sfida. Udine è una provincia grande e complessa e sono davvero contenta per questo incarico». Il nuovo questore trascorrerà queste prime settimane incontrando le istituzioni del territorio (lunedì mattina ha già visto il prefetto) per conoscere a fondo il tessuto sociale ed economico della città. «Arrivo a Udine dopo un grande questore, Claudio Cracovia, che ha dato un’impronta importante all’apparato di Polizia. Intendo seguire le sue orme, poi man mano cercherò di cambiare alcune cose, dando una mia impronta. Mi sento tranquilla perché sono in una questura che funziona già molto bene, con colleghi bravi che già conoscono il territorio e lavorano affinchè tutto funzioni per il meglio».

«I cittadini si riapproprino di Borgo Stazione»

Il nuovo questore ha parlato anche dell’operazione Magnolia, che ha portato alla chiusura di 8 locali e all’arresto di 30 persone in Borgo Stazione: «Chi mi ha preceduto ha affrontato con efficace il problema dello spaccio. Il controllo del territorio continuerà e ora mi auguro che la città si riappropri di quella zona 'liberata'. Invito i cittadini a riappropriarsene». Detto questo De Bernardin Stadoan si è augurata che i cittadini siano parte attiva del suo mandato, collaborando con le forze di polizia: «Credo molto nella collaborazione e nella serenità data dal confronto». Per la città di Udine si tratta del primo questore donna: «Considero uomini e donne uguali sul lavoro. Però se devo rappresentare un genere, spero di dimostrare professionalità insieme a tutte quelle caratteristiche peculiari che si riconoscono nelle donne».