19 luglio 2019
Aggiornato 12:30
Udine

Despar: premiati 267 lavoratori del Fvg

Fabrizio Cicero Santalena: «In un contesto caratterizzato da una grande precarietà, la nostra azienda si distingue sicuramente perché preferisce le relazioni di lavoro stabili»
Despar: premiati 267 lavoratori del Fvg
Despar: premiati 267 lavoratori del Fvg

UDINE - A fine 2018, i collaboratori di Despar in Friuli Venezia Giulia hanno raggiunto quota 1.979, con un incremento del 2,5% rispetto all’anno precedente: «Siamo un’azienda che cresce e genera lavoro», spiega Fabrizio Cicero Santalena, coordinatore Despar per la regione, «ma non ci interessa soltanto l’aspetto ‘quantitativo’: noi vogliamo valorizzare le nostre persone, con le loro storie professionali e personali». È per questo che giovedì 4 aprile l’azienda ha premiato e festeggiato ben 267 collaboratrici e collaboratori del Friuli e della Venezia Giulia che hanno raggiunto i 15, 20, 25, 30, 35 e 40 anni di anzianità di servizio, oppure sono andati in pensione durante lo scorso anno.

L'evento

L’evento si è svolto presso l’ex chiesa di San Francesco a Udine, che già nel 2017 aveva ospitato la manifestazione 'Despar Festival' con cui Aspiag Service (che rappresenta il marchio con l’abete nel Triveneto e in Emilia Romagna) si era raccontata pubblicamente a partire dai propri valori. Oltre ai festeggiati, la serata ha visto la partecipazione del Cda dell’azienda, e di tutto lo staff dirigenziale e manageriale friulano e giuliano. Il tema della serata era 'Revival anni’90', e lo storico edificio è stato illuminato e allestito di conseguenza, con la musica di quegli anni a fare da colonna sonora. Gli ospiti sono stati accolti da un aperitivo, che ha preceduto il saluto del presidente Rudolf Staudinger, il quale ha ricordato come questo evento (che è organizzato ogni anno da Despar Aspiag Service in ciascuna delle regioni in cui è presente) sia la sua festa aziendale preferita «Perché è all’insegna della gratitudine verso le nostre colleghe e i nostri colleghi, per la loro fedeltà e per la loro professionalità». A seguire, la cena 'disegnata' dal ristorante 2 stelle Michelin 'Agli Amici', di Emanuele e Michela Scarello, e la cerimonia di premiazione dei collaboratori. «In un contesto in continua evoluzione, ma anche caratterizzato da una grande precarietà, la nostra azienda si distingue sicuramente perché preferisce le relazioni di lavoro stabili», spiega ancora Fabrizio Cicero Santalena, «Oltre che riconosce il valore e il contributo di ogni persona, con la sua storia professionale e umana».

Le relazioni sociali

Coerentemente con questa scelta, Despar ha deciso di includere tra i festeggiati anche uomini e donne assunti soltanto di recente, ma che in realtà avevano maturato una ben maggiore anzianità di servizio presso le aziende della distribuzione organizzata rilevate negli ultimi anni: da Epam, acquisita nel 2006, ai supermercati Pellicano (2007), fino alle più recenti acquisizioni dalle Cooperative operaie di Trieste e da Coopca (2015 e 2016). «Questa festa, che organizziamo ogni anno, è un riconoscimento alla professionalità di tutti le nostre colleghe e i nostri colleghi», spiega Tiziana Pituelli, responsabile marketing Despar per il Friuli Venezia Giulia, «e la professionalità va oltre le ragioni sociali delle aziende in cui è cresciuta ed esercitata».