26 aprile 2019
Aggiornato 08:00
Verso il 26 maggio

Europee: De Monte con Calenda, Manzan con Meloni

Con l'avvicinarsi del voto si susseguono gli interventi dei candidati nella circoscrizione del nordest
Europee: De Monte con Calenda, Manzan con Meloni
Europee: De Monte con Calenda, Manzan con Meloni Ufficio Stampa

UDINE - Con l'avvicinarsi del 26 maggio, data delle elezioni europee, si susseguono gli interventi dei candidati nella circoscrizione del nordest. Domenica densa di impegni, in particolare, per Isabella De Monte (Pd), insieme all'ex ministro Carlo Calenda, e a Giulia Manzan (FdI) insieme a Giorgia Meloni. 

De Monte a Calenda al Contarena

«Noi siamo quelli che difendono chi lavora, chi studia, chi produce. Loro massacrano i diritti ed esaltano l'incompetenza, rendendoci irrilevanti. Non parleremo come loro alla pancia della gente, ma al cuore». Lo hanno detto a Udine i due candidati del Pd alle europee De Monte e Calenda, in un affollato incontro con i cittadini al caffè Contarena. Secondo De Monte «in Europa conta esserci e fare strategia. È inutile eleggere gente incompetente e fannullona e poi piagnucolare quando a prendere le scelte sono i tedeschi e i francesi. Noi dobbiamo esserci e difendere l'Europa giusta: quella della libertà, della coesione sociale, della dignità del lavoro, della giustizia. Il 26 maggio - ha detto De Monte - saremo davanti a un bivio: Europa sì o Europa no. La battaglia sarà durissima ma dobbiamo vincerla». 

Manzan a Torino con Meloni

L’obiettivo è tornare alle urne dopo le europee del 26 maggio per dare all’Italia una nuova maggioranza, costituita da Lega e Fratelli d’Italia. E’ il messaggio che Giorgia Meloni, leader di FdI, ha voluto lanciare da Torino nel corso della Conferenza programmatica del suo partito, svoltasi domenica. Un’occasione per presentare i candidati alle elezioni europee. Tra questi, sul palco del Lingotto, c’era anche Giulia Manzan, la coordinatrice di Autonomia Responsabile che sarà in lista con FdI nella circoscrizione nordest. «Sono orgogliosa di poter essere parte di questo progetto di nuovo centrodestra. Per farlo mi presento nella lista di Fratelli d’Italia con l’obiettivo di portare un contributo in termini di preferenze nel collegio del nordest. Ringrazio Giorgia Meloni e Raffaele Fitto per la fiducia». Manzan è rimasta colpita dalla determinazione di Meloni, soprattutto sui temi che riguardano l’Europa e l’alleanza con i Paesi del cosiddetto «gruppo di Visegrad»: «Guardiamo all’Europa con l’obiettivo di renderla meno lontana dai territori e farla diventare punto di riferimento reale per i nostri giovani e per le nostre imprese – afferma Manzan –. Un’istituzione che negli anni ha un po’ perso i suoi valori fondanti, ma che può dare ancora molto a una regione come il Friuli Venezia Giulia».