12 novembre 2019
Aggiornato 04:00
Tarvisio

Vandali in azione al monumento degli alpini: rubata l'aquila in bronzo

Inaugurato nel 2016, è stato realizzato grazie al gruppo Ana Nevio Artioli. Grande lo sdegno della comunità locale
Vandali in azione al monumento degli alpini: rubata l'aquila in bronzo
Vandali in azione al monumento degli alpini: rubata l'aquila in bronzo Facebook

TARVISIO - Il monumento dedicato agli alpini nel centro di Tarvisio è stato vandalizzato. Qualche malintenzionato ha rubato l’aquila in bronzo che faceva bella mostra di sé sulla roccia posizionata tra l’edicola e l’ex albergo Nevada. Grande il dispiacere da parte degli appartenenti dell’Ana e di chi ancora ha indosso la divisa da alpino. Un legame, quello tra le penne nere e il capoluogo della Valcanale, dimostrato dalla cittadinanza onoraria che il Comune ha assegnato, qualche anno fa, all’Ottavo reggimento.

Il monumento era stato inaugurato l’8 aprile 2016 grazie al gruppo Ana Nevio Artioli di Tarvisio. Permettetemi di esternare il mio disappunto e la mia delusione per quanto accaduto al monumento dedicato a tutti gli Alpini, nei pressi dell'edicola.

«Portare via l'aquila dal monumento, per gli alpini, è come portare via il Cristo dalla chiesa a un cristiano, la statua di un campione di calcio per un tifoso...ci potrebbero essere mille esempi - scrive con grande rammarico il segretario dell’associazione Mai Daur Max Botticelli su Fb - . Spero che il gesto sia una bravata goliardica di qualcuno che non sapeva come passare la serata e che il simbolo degli Alpini, e non solo, torni presto al suo posto».