22 settembre 2019
Aggiornato 19:00
San Giorgio

Tragedia di Pasquetta: chi sono le due giovani vittime

Lui, 19 anni, Catalin Fendic, lei, 16 anni, Elisa Pitussi. I due viaggiavano sull’auto che si è ribaltata finendo in un canale
Catalin Fendic (19 anni) e Elisa Pitussi (16 anni)
Catalin Fendic (19 anni) e Elisa Pitussi (16 anni) Facebook

SAN GIORGIO - Sono di due giovani le vite spezzate nell’incidente verificatosi il giorno di Pasquetta nei pressi di San Giorgio della Richinvelda. Lui, 19 anni, Catalin Fendic, frequentava l’ultimo anno del Malignani di Udine, indirizzo Telecomunicazioni. Lei, 16 anni, Elisa Pitussi, studentessa iscritta al Malignani. Il primo abitava a Baseglia di Spilimbergo, la seconda a Spilimbergo con i genitori. 

I due viaggiavano sull’auto che si è ribaltata finendo in un canale. Purtroppo per loro non c’è stato nulla da fare. Stavano tornando da una grigliata di Pasquetta al laghetto di Vivaro. Ad accorgersi del fatto sono stati proprio gli amici che li precedevano a bordo di un'altra auto. Un dramma che ha sconvolto non solo i parenti, ma anche tutti gli altri ragazzi che insieme a loro stavano trascorrendo in allegria il Lunedì dell’Angelo. Alcuni dei famigliari dei due giovani, dopo aver aprreso la tragica notizia, sono stati colti da malore e portati in ospedale.

Catalin Fendic, di origini moldave, era un grande sportivo, che oltre ad aver preso parte alla squadra di pallamano a scuola, aveva la grande passione del karate. Elisa Pitussi aveva origini albanesi.