19 giugno 2019
Aggiornato 07:30
L'intervento

Cresce il costo dei carburanti: Shaurli attacca Fedriga

Per il segretario dem il governatore deve farsi sentire con il governo per un taglio delle accise
Cresce il costo dei carburanti: Shaurli attacca Fedriga
Cresce il costo dei carburanti: Shaurli attacca Fedriga Adobe Stock

UDINE - "Fedriga per una volta si faccia sentire e si rivolga immediatamente al Governo con la richiesta di mantenere la parola e tagliare immediatamente le accise sui carburanti, perché con gli ultimi aumenti la nostra Regione subirà un altro colpo alla sua economia». Lo afferma il segretario del Pd Fvg Cristiano Shaurli, dopo che ieri Q8 e Tamoil hanno aumentato di un centesimo al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio, chiudendo il giro di rialzi avviato mercoledì da Eni e IP.

«Basta giocare a ripetere le parole d'ordine del 'romanissimo' capo della Lega, adesso - indica Shaurli - occorre iniziare ad occuparsi anche del nostro territorio. Tra poco sarà un anno dell'elezione e sarà ben giunta l'ora di ottenere qualche risultato. Fedriga non può continuare a parlare solo di comunisti, musulmani e passato: si occupi del futuro della sua Regione, di quelli che lavorano e si vedono aumentare le bollette del gas e devono andare a fare il pieno oltreconfine. I distributori di benzina in Fvg chiudono uno dopo l'altro nonostante - puntualizza - i costosissimi ed ora inutili sconti messi a carico del bilancio regionale».

«Fedriga chieda al suo Governo - aggiunge il segretario dem - che progetti ha o almeno se sa dov'è la nostra regione, oppure se ne ricordano solo per costruirci i Cpr. Dica al suo assessore allo sviluppo economico di battere un colpo, perché ormai se ne sono perse le tracce».