23 settembre 2019
Aggiornato 18:00
Udine

CasaPound attacca Fontanini: «Città abbandonata al degrado»

Erba alta, alberi ormai seccati, marciapiedi dissestati, vecchi edifici fatiscenti e bivacchi infestano la zona: tutte le osservazioni di Strizzolo
CasaPound attacca Fontanini: «Città abbandonata al degrado»
CasaPound attacca Fontanini: «Città abbandonata al degrado»

UDINE - CasaPound attacca il sindaco Pietro Fontanini. Il movimento della tartaruga ha chiuso simbolicamente con il nastro bianco e rosso le zone degradate tra viale Ungheria e viale Trieste, affiggendo volantini con la scritta «Fontanini come Honsell. Quartieri degradati, cittadini abbandonati». Un blitz che ha coinvolto le vie Parini, Ronchi, Petrarca, Manzini, Bertaldia e i parchi dedicati alle vittime di Marcinelle e  ai Martiri delle Foibe. 

«Erba alta, alberi ormai seccati, marciapiedi dissestati, vecchi edifici fatiscenti e bivacchi infestano la zona. È una situazione che va avanti fin dalla precedente amministrazione - osserva Alessandro Strizzolo, responsabile provinciale per Udine di CasaPound Italia - il degrado generalizzato che si osserva in questa zona ci viene costantemente fatto notare dai cittadini ormai esausti».

«Di fatto la giunta Fontanini non sta facendo niente per migliorare la situazione resa insostenibile dalla giunta precedente - sottolinea Strizzolo - e nonostante l’istituzione dei consigli di quartiere, con le elezioni dei loro presidenti, e il piano voluto dall’assessore Ciani, i problemi di sicurezza e degrado sono sotto gli occhi dei cittadini esasperati».