16 settembre 2019
Aggiornato 23:00
UDINE

Rifacimento di via Aquileia: l'amministrazione spiega il progetto ai cittadini

I lavori partiranno il 10 giugno e saranno divisi in tre lotti, partendo dal nord, all’altezza dell’incrocio tra via Gorghi e via Piave
Rifacimento di via Aquileia: l'amministrazione spiega il progetto ai cittadini
Rifacimento di via Aquileia: l'amministrazione spiega il progetto ai cittadini Comune di Udine

UDINE - Alla vigilia dell'avvio dei lavori di rifacimento di via Aquileia, il Comuni di Udine ha voluto incontrare cittadini e operatori del quartiere per spiegare nei dettagli il progetto. L'incontro si è svolto lunedì pomeriggio in sala Ajace e ha visto la presenza del sindaco di Udine Pietro Fontanini, del vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Loris Michelini, del Rup Cristina Croppo, del direttore dei lavori Claudio Pantanali, dei rappresentanti degli esercenti di via Aquileia e di alcuni consiglieri del quartiere di Udine Centro. C'erano anche diversi cittadini interessati a conoscere le caratteristiche (e la durata dell'intervento). 

Intervento suddiviso in tre lotti 

I lavori partiranno il 10 giugno e saranno divisi in tre lotti, partendo dal nord, all’altezza dell’incrocio tra via Gorghi e via Piave. Il primo lotto riguarderà il tratto compreso tra l’incrocio e via Giusti, il secondo tra via Giusti e la chiesa del Carmine e il terzo tra la chiesa e la Torre di Porta Aquileia. La durata complessiva dei lavori è stimata intorno ai 130 giorni, in modo da permettere lo svolgimento di Friuli Doc in almeno una parte della via. È inoltre intenzione dell’amministrazione concludere i lavori entro il periodo natalizio. 

I marciapiedi resteranno accessibili

L’intervento prevede la rimozione dell’attuale porfido, il controllo degli allacciamenti fognari con eventuali sostituzioni, la copertura con uno strato cementizio e la posa del nuovo porfido, le cui fughe saranno sigillate con una resina speciale. Tutti i marciapiedi rimarranno accessibili. I passi carrabili invece saranno chiusi, pertanto i residenti dovranno parcheggiare l’auto all’esterno degli edifici. La sosta sarà gratuita attraverso un pass che sarà fornito, su richiesta, dalla Polizia Locale.
Il cantiere, con macchine e materiali, sarà posto nel parcheggio di piazzetta del Pozzo, che di conseguenza sarà chiuso al traffico e alla sosta, al fine di rendere i lavori più veloci.