19 settembre 2019
Aggiornato 00:30
ERTO E CASSO

Escursionisti in difficoltà tra Veneto e Friuli: portati in salvo dal Cnsas

I tecnici della stazione Valcellina del Soccorso Alpino sono rientrati intorno alle 21 a Erto
Escursionisti in difficoltà tra Veneto e Friuli: portati in salvo dal Cnsas
Escursionisti in difficoltà tra Veneto e Friuli: portati in salvo dal Cnsas Soccorso Alpino

ERTO E CASSO - I due escursionisti che avevano richiesto aiuto intorno alle 17 di martedì 21 maggio, sono stati raggiunti da una squadra di soccorritori del Soccorso Alpino di Longarone in serata e sono stati riportati a valle sani e salvi. Dopo un ulteriore invio della loro posizione tramite cellulare si è infatti capito che si trovavano sul versante veneto del Monte Borgà e non sul versante di Erto, come era emerso con la ricezione delle prime coordinate. 

I tecnici della stazione Valcellina del Soccorso Alpino sono rientrati intorno alle 21 a Erto, dopo aver valutato che proseguire verso il versante opposto della montagna, quello di Longarone, per raggiungere gli escursionisti avrebbe significato impiegare ulteriori tre ore di cammino, prolungando l'attesa degli escursionisti e rendendo più complesso il rientro delle squadre. L'intervento si è concluso poco prima di mezzanotte.