26 novembre 2020
Aggiornato 08:30
Moggio Udinese

Commemorazione in memoria del maresciallo capo Luigi Di Bernardo

Ucciso il 25 maggio 1971

MOGGIO UDINESE -  Nella mattina del 24 maggio, a Moggio Udinese, l’Arma dei Carabinieri ha reso omaggio con una cerimonia al Maresciallo Capo Luigi di Bernardo, Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria, ucciso il 25 maggio 1971 a Clusane d’Iseo (BS), con la deposizione di una corona d’alloro davanti alla casa natia, sotto la lapide in ricordo del militare. La figura del caduto è stata così ricordata nel corso della cerimonia - alla quale hanno partecipato il Comandante Provinciale Carabinieri di Udine, Colonnello Alfredo Vacca, il Colonnello Ezio Di Bernardo, fratello del decorato e il Sindaco di Moggio Udinese, Ingegner Giorgio Filaferro - con la lettura della motivazione con la quale il Presidente della Repubblica ha insignito della più alta onorificenza l'Eroe dell'Arma, all'epoca Comandante della Stazione di Iseo.

Il ricordo 

Il 25 maggio 1971, 48 anni fa, durante un controllo di tre malviventi di origine nomade venne ucciso da più colpi di pistola esplosigli contro da uno di questi. Il sottufficiale, seppur colpito a morte riuscì a reagire e a ferire l’aggressore, che venne poi bloccato dall'altro militare, tratto in arresto e successivamente condannato a pena esemplare. Al termine della cerimonia, una rappresentanza della Compagnia di Tarvisio e dell'Associazione Nazionale Carabinieri, presente con le bandiere di alcune sezioni del Comando Provinciale di Udine, hanno reso gli Onori ai Caduti al suono del Silenzio, ai quali è seguita la benedizione impartita dal cappellano militare della Legione Carabinieri 'Friuli Venezia Giulia', Don Albino D'Orlando.