24 agosto 2019
Aggiornato 09:30
Il punto della situazione

Protezione civile, Riccardi: «Buon avanzamento dei progetti in Valcellina»

Vertice con HydroGea e con gli amministratori locali per il ripristino della rete acquedottistica, della viabilità, dell'ambiente lago e delle infrastrutture danneggiate dal maltempo del novembre scorso
Protezione civile, Riccardi: «Buon avanzamento dei progetti in Valcellina»
Protezione civile, Riccardi: «Buon avanzamento dei progetti in Valcellina» Ufficio Stampa

PORDENONE - "C'è un buon avanzamento della fase progettuale per gli interventi di pertinenza sia di HydroGea che dei quattro Comuni della Valcellina per il ripristino della rete acquedottistica, della viabilità, dell'ambiente lago e delle infrastrutture danneggiate dal maltempo del novembre scorso: sono quelle opere non di diretta pertinenza della Protezione civile o della Direzione regionale Ambiente e che vengono gestite dalle amministrazioni comunali e dalla società del servizio idrico integrato: sono fiducioso che il termine del 30 settembre per l'affidamento dei lavori sarà rispettato». Lo ha sottolineato il vicegovernatore con delega alla Protezione civile Riccardo Riccardi al termine dei due incontri che ha avuto oggi a Erto e Casso e a Cimolais.

Nel primo tenutosi nel municipio di Erto e Casso con i vertici di HydroGea spa e con il sindaco Fernando Carrara è stato verificato lo stato di avanzamento progettuale degli interventi per il miglioramento delle reti idriche (circa 2,5 milioni di euro); nel secondo il vicegovernatore, assieme al direttore della Protezione civile Amedeo Aristei, ha incontrato anche i sindaci Davide Protti (Cimolais), Franco Bosio (Claut) e Claudio Traina (Barcis) per fare il punto, a pochi mesi dal termine fissato al 30 settembre per gli affidamenti delle gare, sullo stato delle procedure della parte progettuale dei lavori che ammontano a circa 3 milioni. «L'obiettivo dell'affidamento progettuale è dunque raggiunto, una volta sviluppati i progetti andranno al vaglio della Conferenza dei servizi e solo allora sarà possibile procedere con l'affidamento delle gare», ha spiegato Riccardi.