20 agosto 2019
Aggiornato 01:00
L'annuncio

La Regione sconta del 50% gli abbonamenti di 30 mila studenti

Il provvedimento, che entrerà in vigore dal prossimo anno scolastico, interesserà le tratte di trasporto pubblico extra urbano
La Regione sconta del 50% gli abbonamenti di 30 mila studenti
La Regione sconta del 50% gli abbonamenti di 30 mila studenti Diario di Udine

UDINE - "Il Friuli Venezia Giulia è la prima regione in Italia a scontare del 50% gli abbonamenti extra urbani ai servizi di trasporto pubblico locale per gli studenti. Si tratta di un'azione innovativa che partirà dal prossimo ano scolastico e coinvolgerà circa 30 mila persone e rientra nelle politiche di sostegno alla famiglia e al diritto allo studio varate dalla Giunta». Lo ha annunciato l'assessore regionale a Infrastrutture e Territorio, Graziano Pizzimenti, insieme al consigliere regionale Mauro Bordin, dopo l'approvazione definitiva da parte della Giunta.

L'investimento della Regione sarà di 6,5 milioni di euro 

Il nuovo Abbonamento scolastico residenti Fvg avrà un valore pari al 50% dei corrispondenti titoli di viaggio emessi da Saf Udine, Atap Pordenone, Trieste Trasporti, Apt Gorizia e da Ferrovie Udine Cividale (Fuc), dell'abbonamento annuale studenti di Trenitalia e dell'abbonamento annuale studenti integrato Sacile Maniago. L'assessore ha precisato che «l'investimento da parte della Regione è di 6,5 milioni di euro e avrà ricadute positive per un'ampia platea di famiglie, con risparmi che oscillano in base alle tratte e ai servizi da 150 euro circa nel caso di nuclei con un solo figlio fino ad oltre 750 per quelli con due ragazzi. Si tratta di una misura sperimentale per l'anno scolastico 2019-2020 che ci permetterà di capire esattamente quanti soggetti aderiranno, ma l'obiettivo è riuscire in futuro ad azzerare i costi di trasporto a carico delle famiglie». All'agevolazione possono accedere gli studenti residenti in Friuli Venezia Giulia iscritti alle scuole dell'obbligo e superiori, alle università e agli istituti superiori equiparati fino al compimento del 27esimo anno che utilizzano i servizi di Tpl automobilistici, extraurbani o urbani (in quest'ultimo caso solo nel caso di residenza in un comune diverso da quello dove ha sede l'istituto scolastico) in ambito regionale o su destinazioni extraregionali (per l'accesso agli istituti scolastici dei Comuni veneti più prossima alla nostra regione) ferroviari in ambito regionale o fino alla stazione ferroviaria di Portogruaro.

Come fare per chiedere l'agevolazione 

Per usufruire dell'agevolazione nel caso dei servizi automobilistici gli utenti dovranno compilare il modulo di autocertificazione che sarà disponibile da fine luglio e, dopo la conferma della completezza della documentazione (che avverrà entro tre giorni lavorativi dalla data di invio), l'abbonamento potrà essere acquistato nelle biglietterie, nelle rivendite autorizzate oppure online con le medesime modalità dell'abbonamento scolastico. Nella email di conferma sarà indicata la data di avvio della campagna abbonamenti che avrà inizio nella seconda metà di agosto e terminerà il 31 ottobre 2019. Per i servizi ferroviari gestiti da Trenitalia e Fuc l'acquisto avverrà contestualmente alla presentazione dell'autocertificazione alle biglietterie del Friuli Venezia Giulia e sarà possibile a partire dal 25 agosto 2019 e dovrà avvenire comunque entro il 31 ottobre 2019. Per i servizi automobilistici e per quelli ferroviari sulla linea Udine Cividale restano valide le ulteriori riduzioni previste per gli studenti appartenenti allo stesso nucleo familiare e la riduzione, ove prevista, per l'acquisto via web ovvero: sconto del 20 per l'acquisto di abbonamenti scolastici per il secondo figlio; del 30 per abbonamenti scolastici per il terzo figlio e i successivi e ulteriore sconto del 5 per l'acquisto via web. Il nuovo titolo di viaggio non è invece cumulabile con le agevolazioni previste per favorire il diritto allo studio universitario. Lo sconto, invece, sarà applicato agli studenti residenti in Friuli Venezia Giulia che frequentano gli istituti scolastici di Portogruaro e utilizzano i servizi di Trenitalia, Saf e Atap con destinazione Portogruaro. Inoltre, è previsto che la Regione estenda l'accesso all'agevolazione anche per i ragazzi che frequentano gli istituti scolastici del Veneto di più prossima e diretta relazione, esclusivamente tramite i vettori automobilistici: Mobilità di marca (Mom), Azienda trasporti Veneto orientale (Atvo) e Dolomiti Bus.