20 luglio 2019
Aggiornato 10:00
Programma del 16 giugno

Risonanze: il profumiere Ferro presenta la fragranza dedicata al Festival

Domenica, alle 14.30 (Locanda Jof di Montasio), uno dei "nasi" più raffinati d'Italia farà conoscere l'essenza del bosco degli abeti rossi
Risonanze: il profumiere Ferro presenta la fragranza dedicata al Festival
Risonanze: il profumiere Ferro presenta la fragranza dedicata al Festival

MALBORGHETTO-VALBRUNA - Che profumo ha un'emozione? Il Festival Risonanze vuole regalare la magia del bosco ai propri visitatori. Ecco che il gran finale della kermesse sarà affidato a uno dei «nasi» più raffinati d'Italia: Lorenzo Dante Ferro, che domenica (alle 14.30, locanda Jof di Montasio), nel cuore del bosco, presenterà l'essenza «Risonanze» creata appositamente per il Festival di Malborghetto-Valbruna.

LA FRAGRANZA - «La memoria di un luogo è legata all'olfatto. La creazione di un profumo originale è un lavoro delicato e complicato - spiega il maestro profumiere - deve mettere in opera tutta la propria sensibilità e conoscenza, la propria cultura personale e, soprattutto, deve calcolare il tempo necessario: mesi di lavoro o, addirittura, anni». Un profumo originale aggiunge una nuova dimensione al modo d'approcciarsi alla vita, in quanto sublima la nostra percezione. «Viviamo in un mondo di colori, luci, suoni e odori. Alcune persone hanno preferenze personali ben delineate, altre desiderano scoprire il loro lato spirituale nel rito del profumarsi. L’individuo che sceglie di esprimersi attraverso un profumo originale, cerca un modo personale e sottile per svegliare l’immaginazione negli altri, scavando nelle memorie appassionate del tempo passato, cercando di esaltare le meraviglie naturali con una delle forme di comunicazione più efficaci di tutta la storia».

IL PROGRAMMA - Alle 8.30 in Malga Saisera la giornata inizierà con la meditazione al suono delle vibrazioni delle campane di cristallo per seguire con lo yoga (a cura di Fitness Benessere Tarvisio). La giornata musicale partirà alle 10 lungo il sentiero della Val Saisera per Forest Sound Track. Il violinista Alessandro Cappelletto condurrà i visitatori dentro la musica lungo il sentiero degli alberi di risonanza durante la passeggiata guidata. In contemporanea, a Palazzo Veneziano, si terrà, per i più piccoli, il Laboratorio di pittura alla scoperta di Leonardo Da Vinci. Alle 15, da Malborghetto, sempre i più piccoli potranno attraversare il sentiero Animalborghetto. Poi alle 17, nel Palco Eventi Malga Saisera, Filippo Maria Bressan porterà nel palcoscenico naturale del Festival il progetto HeurOpen le vie della Musica, che ha visto la costituzione di un'orchestra composta da giovani strumentisti dell'area Hermagor, Gemonese, Canal del Ferro, Val Canale e Carnia. In esecuzione due capolavori del Romanticismo, la Sinfonia Italia di Felix Mendelssohn e il Concerto op. 129 per violoncello e orchestra di Robert Schumann.

IL FESTIVAL - L’incontro con la natura, la scoperta dei preziosi abeti di risonanza, il suono della foresta. Risonanze è respiro, benessere, con percorsi sonori all'interno del Val Saisera e molte proposte all'aria aperta. Legno da toccare, da suonare, da ascoltare, da gustare, da annusare. L’anima della corteccia ha linee precise. Un giorno diventeranno violoncelli o archi. Oggi sono i maestosi abeti di risonanza. Ma protagonisti a Risonanze sono tutte le possibili declinazioni del legno. Il legno diventa il protagonista assoluto di una tre giorni di musica, arti figurative, sport e benessere.  «Il festival - afferma il direttore artistico, Alberto Busettini - si apre alle famiglie con incontri, passeggiate guidate nella Foresta millenaria di Tarvisio (con yoga, pilates e bagni di gong), pic-nic con prodotti del territorio, mostre e laboratori di Liuteria, spettacoli e laboratori per bambini, il percorso Bikesaisera». Dentro la pace dei boschi della Val Saisera, immerso nella foresta di Tarvisio, da secoli l’abete di risonanza rappresenta il corpo della musica. I suoi legni pregiati sono il cuore dei grandi pezzi di liuteria italiana. Dentro questo legno c’è la grandezza della natura ma anche l’unicità del talento e la passione di un artigianato che è proprio dell’Italian dna.

Informazioni più dettagliate sul festival ‘Risonanze’ sono reperibili sul sito internet www.risonanzefestival.com o sulla pagina Facebook dedicata. C’è anche un hashtag che è #Risonanze2019.

Risonanze card gratuita e valida fino al 30 settembre distribuita dall’Info point di Palazzo Veneziano per accedere a sconti in ristoranti e punti vendita su menù o prodotti dedicati al Festival.
Ingresso libero a tutti gli eventi.
Per i concerti in Val Saisera munirsi di plaid o cuscino per sedersi sull’erba.
In caso di pioggia i concerti all’aperto si terranno al Palazzo Veneziano di Malborghetto.