22 ottobre 2019
Aggiornato 21:30
La replica

Migranti, Shaurli: «Muro in Fvg è fallimento di Salvini e Fedriga»

Per il segretario dem, «i flussi migratori non si affrontano rimettendo garitte e filo spinato al confine»
Cristiano Shaurli
Cristiano Shaurli

UDINE - «Siamo di fronte a una pericolosa presa in giro. I flussi migratori non si affrontano rimettendo garitte e filo spinato al confine: serve autorevolezza internazionale per parlare con l’Europa e con i governi dei Balcani, perché la rotta balcanica non si controlla con sparate mediatiche. La nostra Regione ha già patito il soffocamento del confine e ha gioito quando quelle barriere sono cadute. Non saranno certo Salvini e Fedriga a rimetterle per giustificare il loro completo fallimento». Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando l'ipotesi lanciata dal ministro dell'Interno Salvini sulla costruzione di «barriere fisiche al confine» tra Italia e Slovenia.

«Salvini e Fedriga hanno fallito»

Il segretario dem ricorda che «Salvini è stato votato anche per la promessa di centinaia di migliaia di rimpatri mai fatti, Fedriga si è vantato per mesi di aver ridotto i migranti, ha tagliato risorse e schierato i forestali sul confine, e ora tutti e due non hanno altro da proporre che tirar su un muro. Hanno fallito».