24 settembre 2020
Aggiornato 04:00
Cronaca

Escursionista tedesca cade sulle Ponze: continuano le ricerche

L'allarme è stato dato dalla compagna di gita della donna, una connazionale

TARVISIO - Si cerca dal tardo pomeriggio di ieri una escursionista tedesca precipitata sulle Alpi Giulie, nel gruppo delle Ponze. L'allarme è stato dato dalla compagna di gita della donna, una connazionale, che ha telefonato al Nue112 in stato di shock. Pare che abbia visto precipitare l'amica, poi scomparsa alla vista, in una zona molto impervia mentre percorrevano assieme il sentiero che dal Rifugio Zacchi conduce verso la cosiddetta Porticina e quindi in territorio sloveno.

I SOCCORSI - Assieme alla stazione di Cave del Predil del Soccorso Alpino e Speleologico e alla Guardia di Finanza di Sella Nevea è stato infatti attivato in automatico anche il Soccorso Alpino Sloveno che ha inviato sul posto il proprio elicottero. Su quest'ultimo è stata caricata la donna in stato di shock, poi condotta al poliambulatorio di Tarvisio. Gli elicotteri italiani della centrale operativa di Udine e della Protezione Civile hanno poi effettuato perlustrazioni dall'alto del territorio di loro competenza finché c'era luce, nel tentativo di individuare la compagna caduta, senza alcun risultato. La zona è molto impervia e perlopiù dissestata dagli effetti della stagione invernale, con molte frane. La compagna della donna caduta non è poi stata in grado di fornire elementi precisi sul luogo dell'incidente. Sono in corso le indagini da parte della Guardia di Finanza. Le ricerche riprenderanno domani appena possibile, probabilmente nuovamente con perlustrazioni aeree, dato che l'area da indagare è molto ampia.