20 settembre 2019
Aggiornato 04:00
Udine

Gli viene negato l'utilizzo del computer e si getta dalla finestra

E' successo sabato sera in un paese dell'hinterland. Il protagonista è un 16 ricoverato in gravi condizioni in ospedale
Gli viene negato l'utilizzo del computer e lui di getta dalla finestra
Gli viene negato l'utilizzo del computer e lui di getta dalla finestra Adobe Stock

UDINE - Un 16enne residente in un paese dell'hinterland udinese è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Udine dopo essere caduto da un'altezza di 4 metri. A quanto pare, come riferisce il Messaggero Veneto, il ragazzo si sarebbe lanciato dal balcone in maniera intenzionale dopo che la madre, al termine di una discussione, gli avrebbe vietato l'utilizzo del computer.

I carabinieri sono al lavoro per ricostruire l'accaduto nei minimi dettagli. Il fatto si è verificato sabato sera. Dopo la discussione, causata proprio dal prolungato utilizzo del pc da parte del ragazzo, c'è stata la caduta. A chiamare i soccorsi è stata la madre. Sul posto è arrivata un'ambulanza del 118 per prestare le prime cure al giovane.

Non è escluso che ci si trovi di fronte a un caso di sindrome di Hikikomori, che caratterizza chi si isola dal mondo esterno trascorrendo tutto il giorno davanti alla tastiera di un computer.