22 settembre 2019
Aggiornato 08:30
Udine

Riapre la Biblioteca dell'Africa e diventa punto informativo e d'incontro

In via Battistig 48 alla presenza dell’assessore alla Cultura del Comune di Udine Fabrizio Cigolot
Riapre la Biblioteca dell'Africa e diventa punto informativo e d'incontro
Riapre la Biblioteca dell'Africa e diventa punto informativo e d'incontro Ufficio Stampa

UDINE - Dopo la sospensione durata alcuni mesi per il cambio di sede, la Biblioteca dell’Africa riapre le porte nel quartiere delle Magnolie o Borgo Stazione, in via Romeo Battistig numero 48 a Udine. L'inaugurazione, alla quale prenderà parte anche l'assessore alla cultura del Comune di Udine Fabrizio Cigolot, è prevista per giovedì 4 luglio 2019 alle ore 18.30.

La nuova sede sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle 19 grazie alla disponibilità dei volontari dell'Associazione Time For Africa. La Biblioteca dell’Africa è unica nel suo genere in Italia, nata con lo scopo di concorrere al superamento di luoghi comuni ancora molto diffusi e radicati intorno al continente africano e alla sua gente. La Biblioteca sarà inoltre un punto d’incontro culturale con l’organizzazione di presentazione di libri con gli autori, incontri e dibattiti sui temi  della contemporaneità, conferenze, workshop, e si propone anche come luogo d’incontro civico per i cittadini e le associazioni che risiedono nel quartiere. Un presidio culturale con l’obiettivo di favorire la coesione sociale di questo bello, vivace e difficile quartiere di Udine. 

La nuova sede della Biblioteca diventerà anche punto informativo e d’incontro di 'Open Door: Conosco, Capisco, Imparo', un progetto sostenuto dalla Regione Autonoma Fvg con fondi del Ministero del Lavoro che raggruppa un nucleo di associazioni regionali impegnate a mettere in rete gli enti no profit del Fvg con scuole, centri di formazione professionale, centri di aggregazione giovanile e centri per minori stranieri non accompagnati. Tutto con un unico obiettivo: favorire le opportunità di volontariato tra i giovani, in particolare tra i 16 e i 19 anni. Ad oggi oltre 1.200 giovani sono stati raggiunti da questa iniziativa. 
Il fondo della Biblioteca  è costituito da circa 3.200 titoli che riguardano la storia, la letteratura, l’arte, antropologia, cooperazione e sviluppo, l’economia, la politica del continente, in lingua italiana, portoghese, francese e inglese. A questo si affianca un fondo costituito da cd e dvd musicali e filmografia e una vasta raccolta delle riviste più quotate, quali Nigrizia, Africa e Mediterraneo, Africa, Africa & Affari ecc. Il suo catalogo è on line e può essere consultato collegandosi al sito www.timeforafrica.it.