20 settembre 2019
Aggiornato 03:30
Udine

Dopo il tram, Fontanini pensa al monopattino elettrico

Il sindaco ha incontrato una ditta specializzata: l'idea è di creare un collegamento tra stazione e polo dei Rizzi
Dopo il tram, Fontanini pensa al monopattino elettrico
Dopo il tram, Fontanini pensa al monopattino elettrico Facebook

UDINE - Il messaggio postato su Facebook dal sindaco di Udine, Pietro Fontanini, parla chiaro: «Abbiamo incontrato i professori Tasso e Amaduzzi dell’Università di Udine per programmare l’introduzione del servizio di #monopattino elettrico, #scooter in città», con una foto che documenta il ritrovo.

Un mezzo green già impiegato in molte città europee, una su tutte Parigi, dove ne circolano 20 mila esemplari. L'idea dell'amministrazione è quella di utilizzarlo soprattutto lungo la direttrice stazione ferroviaria-polo universitario dei Rizzi, riducendo così il numero di auto e alleggerendo il trasporto pubblico locale. Un po' lo stesso obiettivo che perseguiva il tram che Fontanini voleva reintrodurre a 60 anni dalla sua dismissione.

Per calare il monopattino elettrico nella realtà udinese è al lavoro l'Università di Udine. Restano ancora alcuni nodi da sciogliere (visto che manca, a livello di codice della strada, una normativa chiara al riguardo). Di certo può essere una suggestione capace di far fare alla città un passo in avanti in chiave moderna.