16 ottobre 2019
Aggiornato 19:30
Udine

Pistola a impulso elettrico in arrivo per gli agenti della Polizia locale

Sarà avviata entro la fine dell'anno la sperimentazione. I vigili avranno anche spray al peperoncino e bastone estensibile
Pistola a impulso elettrico in arrivo per gli agenti della Polizia locale
Pistola a impulso elettrico in arrivo per gli agenti della Polizia locale Carabinieri

UDINE - Sarà avviata entro la fine dell'anno la sperimentazione per l'utilizzo, in città, della pistola a impulso elettrico, più comunemente detta Taser. Il via libera è arrivato nel corso dell'ultima giunta comunale, quando l'assessore Alessandro Ciani ha anticipato di voler acquistare due armi elettriche (costo dell'operazione 5 mila euro) per dare il via al periodo di prova. «Diamo applicazione a quanto previsto nel decreto Sicurezza del governo – spiega – dove è consentito ai Comuni capoluogo di provincia di introdurre questo strumento non solo per le forze dell’ordine, ma anche per la Polizia locale».

Se tutto andrà bene, a metà 2020, una quarantina di agenti della municipale, cioè quelli già dotati di un’arma da fuoco, potranno disporre anche della pistola a impulso elettrico. «Una scelta non dettata dalla volontà di trasformare la città un un far west – chiarisce Ciani –, ma di migliorare la dotazione a disposizione degli agenti, che potranno difendere e difendersi senza il bisogno di utilizzare l’arma in dotazione».

Dopo l’ok della giunta, il via libera al Teser dovrà arrivare anche dal Consiglio comunale, per poi dare il via ufficiale alla sperimentazione. Ma non si tratta dell’unica novità in vista per gli agenti della Polizia locale, che nelle prossime settimane potranno disporre anche dello spray al peperoncino e del bastone estensibile.