20 settembre 2019
Aggiornato 03:30
L'evento

Jova Beach Party: in quattro giorni ripulita la spiaggia di Lignano

“La promessa è stata mantenuta” ha dichiarato Luca Tosolini di Fvg Music Live
Jova Beach Party: in quattro giorni ripulita la spiaggia di Lignano
Jova Beach Party: in quattro giorni ripulita la spiaggia di Lignano Ufficio Stampa

LIGNANO SABBIADORO - «Vedrete che la spiaggia sarà più pulita di prima». Così Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, parlò dell’impatto ambientale dei suoi concerti lo scorso 9 aprile a Firenze, durante una conferenza stampa. «La promessa è stata mantenuta» ha dichiarato Luca Tosolini di Fvg Music Live, promoter locale organizzatore dell’evento, che giovedì pomeriggio ha fatto volare il suo drone per filmare la spiaggia di Lignano a conclusione dei lavori di pulizia e riordino effettuati in questi giorni dallo staff di eps Italia assieme a molti collaboratori locali.

«Abbracciammo fin da subito l’idea di Jovanotti di creare un evento in collaborazione col Wwf a bassissimo impatto ambientale. Siamo i primi a desiderare fortemente che i concerti possano diventare un momento di sensibilizzazione del pubblico al rispetto dell’ambiente. Ci siamo ripromessi che saremmo stati sul campo in prima linea, dando il buon esempio», continua Tosolini.

«Tutto il nostro team si è impegnato al massimo dalle prime ore dopo la conclusione del concerto per ripristinare la spiaggia. Il risultato è stato ottimo. Siamo orgogliosi e soddisfatti. Ringraziamo tutte le realtà locali che ci hanno dato una mano, credendo fino alla fine in questo grandioso, meraviglioso progetto». Questa la conclusione di Tosolini.