26 agosto 2019
Aggiornato 03:00
Udine

Rapina di via Mercerie: in 3 ore la Polizia arresta i rersponsabili

Il covo è stato trovato a Passons. Gli agenti hanno fatto irruzione sabato mattina
Rapina di via Mercerie: in 3 ore la Polizia arresta i rersponsabili
Rapina di via Mercerie: in 3 ore la Polizia arresta i rersponsabili Diario di Udine

UDINE - Erano quattro le persone coinvolte nella rapina messa in atto sabato mattina in un'oreficeria di via Mercerie, a Udine. Un palo, un complice pronto in auto per la fuga, e i due rapinatori veri e propri, quelli che sono entrati nel negozio e che, fuggendo per il centro, hanno fatto esplodere i colpi di pistola tra la gente.

Come hanno riferito i vertici della squadra Mobile della Questura di Udine, il covo dei delinquenti era a Pasian di Prato, a Passons, ed è proprio qui che gli agenti hanno fatto irruzione arrestando i malviventi e recuperando pistola e refurtiva. A finire nei guai Massimo Cangiano, 55enne di Napoli, Nevio Cavallo, 34enne di Napoli, Daniele Giugliano, 27enne residente in provincia di Udine e Pasquale La Montagna, 27enne residente in provincia di Udine.

Tutti sono accusati di concorso in rapina aggravata e possesso di arma clandestina. «Esprimo il compiacimento per il lavoro svolto dalla Polizia che ha risolto in poche ore, presto e bene, un caso che aveva destato grande preoccupazione tra i cittadini». Lo ha detto il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo.