13 novembre 2019
Aggiornato 15:00
Tavagnacco

Ditedi: i soci pubblici fanno spazio a quelli privati

Le quote cedute dal Comune di Reana distribuite a imprese e categorie
Ditedi: i soci pubblici fanno spazio a quelli privati
Ditedi: i soci pubblici fanno spazio a quelli privati

TAVAGNACCO – Il Distretto delle Tecnologie Digitali, cluster Ict del Friuli Venezia Giulia, si rinnova, «aprendo» il proprio capitale sociale alle imprese del territorio. Nei giorni scorsi c’è stata l’acquisizione ufficiale da parte di Ditedi delle quote del Comune di Reana del Rojale per un valore complessivo di 20 mila euro. Un’operazione che ha consentito di allargare la compagine sociale a Nordest Servizi (per una quota pari al 4,31%), a Confartigianato Udine (2,46%), ad Arte Video (1,62%), a Video Systems (1,62%) e a Thinking Flows (0,77%).

«Ditedi, cluster regionale del digitale – commenta il presidente, Mario Pezzetta – rivede la propria mission e apre il capitale sociale a nuove imprese dell'information technology. Un’azione concordata con il comune di Reana del Rojale, che assieme alle municipalità di Tavagnacco e Udine, alla Cciaa e ad alcuni soci privati, oltre 10 anni fa, diede vita all'Asdi del distretto. Si avvia così un processo in cui soci pubblici fanno spazio a nuovi soci privati che, con un impegno diretto nella governance del cluster Ditedi – chiarisce Pezzetta – intendono orientarne le azioni, sempre più mirate alla trasformazione digitale delle aziende manifatturiere del nostro territorio».

A ufficializzare l’ingresso dei nuovi soci davanti al notaio c’erano, insieme al presidente Pezzetta, Nicola Bosello, legale rappresentante di Nordest Servizi, Edgarda Fiorini, vicepresidente vicaria di Confartigianato, Giuseppe Tissino, amministratore delegato di Arte Video, Alessandro Liani, Ceo di Video Systems, Fabrizio Peresson, presidente di Thinking Flows.