19 settembre 2020
Aggiornato 14:00
TARVISIO

Daniele Silvestri apre l'edizione 2019 del No Borders Music Festival

Il concerto è in programma sabato 27 luglio (inizio ore 14, ingresso gratuito) ai Laghi di Fusine

TARVISIO - La sua cifra stilistica coniuga la ricerca di una nuova canzone d’autore con il riscontro del grande pubblico, mescolando talento esperimentazione, leggerezza espressiva e impegno civile, come testimoniano canzoni quali CohibaIl mio nemico e La mia casa al fianco di Le cose che abbiamo in comuneSaliròQuali alibi e tante altre. Considerato uno dei cantautori più profondi e sensibili e uno degli artisti più apprezzati dell’intero panorama musicale italiano, Daniele Silvestri è il primo grande protagonista della 24esima edizione del No Borders Music Festival.
«La musica – afferma l'assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli – può essere una importante forma culturale e al tempo stesso un importante mezzo di comunicazione, come nel caso del No Borders Music Festival che da anni è riuscito a valorizzarla oltre i confini geografici, etnici, sociali e soprattutto linguistici. Il No Borders si è confermato inoltre come un festival sensibile e sostenibile dal punto di vista ambientale, promuovendo attraverso la musica alcuni dei siti naturalistici più importanti della regione come i laghi di Fusine, l’altopiano del Montasio e la conca del Canin».

Il concerto di Daniele Silvestri è in programma sabato 27 luglio (inizio ore 14, ingresso gratuito) ai Laghi di Fusine, i laghi di origine glaciale posti alla base della catena montuosa del Gruppo del monte Mangart, che saranno raggiungibili a piedi e in bicicletta per una immersione totale nella natura, in grado di mostrare le sue infinite gamme di colore dipingendo il bosco e i laghi con sfumature uniche, rendendo ancora più magico questo sito.
"Il No Borders Music Festival – dichiara il Sindaco di Tarvisio, Renzo Zanette – è entrato di diritto nella storia dei grandi eventi del nostro comune e di tutto il comprensorio del Tarvisiano, permettendo attraverso la buona musica di far conoscere in Italia e all'estero alcuni dei luoghi più belli del nostro territorio, facendoli vivere con la giusta sensibilità e sostenibilità. Il No Borders è inoltre – conclude Zanette – un momento molto importante per lo sviluppo turistico, culturale ed economico della Valcanale e Canal del Ferro".

Dopo aver conquistato all’ultimo Festival di Sanremo il 'Premio della Critica Mia Martini', il 'Premio della Sala Stampa Radio-Tv-Web Lucio Dalla' e il 'Premio per il Miglior Testo Sergio Bardotti' con 'Argentovivo', brano dal fortissimo impatto emotivo che si è aggiudicato anche il Premio Tenco 2019 per la Migliore Canzone dell’anno, Daniele Silvestri ha pubblicato lo scorso 3 maggio il nuovo album 'La Terra Sotto i Piedi'. È il nono album in studio del cantautore romano, un disco terreno, umano, pieno di passioni e di vita. Negli anni i tantissimi riconoscimenti ricevuti (Premio Tenco, Premio Lunezia, Premio Ciampi, Premio Mariposa, Premio della Critica Mia Martini, Italian Music Awards, David di Donatello, Recanati, Amnesty Italia, Grinzane-Cavour, Carosone per citarne alcuni) costituiscono un'ulteriore conferma dell’attenzione di Silvestri verso l'altro, dello sguardo, della parola e dell'azione sempre vigili sul presente, solidali, lucidi, generosi.

Il No Borders Music Festival è organizzato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, Sella Nevea e Passo Pramollo, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Fondazione Friuli, Crédit Agricole Friuladria, BIM, Allianz Assicurazioni, il Comune di Chiusaforte, Grolsch, Gore-Tex, Comune di Tarvisio e ProntoAuto.  Tutte le info sul sito www.nobordersmusicfestival.com