18 settembre 2019
Aggiornato 07:30
TARVISIO

Daniele Silvestri apre l'edizione 2019 del No Borders Music Festival

Il concerto è in programma sabato 27 luglio (inizio ore 14, ingresso gratuito) ai Laghi di Fusine
Daniele Silvestri apre l'edizione 2019 del No Borders Music Festival
Daniele Silvestri apre l'edizione 2019 del No Borders Music Festival Ufficio Stampa

TARVISIO - La sua cifra stilistica coniuga la ricerca di una nuova canzone d’autore con il riscontro del grande pubblico, mescolando talento esperimentazione, leggerezza espressiva e impegno civile, come testimoniano canzoni quali CohibaIl mio nemico e La mia casa al fianco di Le cose che abbiamo in comuneSaliròQuali alibi e tante altre. Considerato uno dei cantautori più profondi e sensibili e uno degli artisti più apprezzati dell’intero panorama musicale italiano, Daniele Silvestri è il primo grande protagonista della 24esima edizione del No Borders Music Festival.
«La musica – afferma l'assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli – può essere una importante forma culturale e al tempo stesso un importante mezzo di comunicazione, come nel caso del No Borders Music Festival che da anni è riuscito a valorizzarla oltre i confini geografici, etnici, sociali e soprattutto linguistici. Il No Borders si è confermato inoltre come un festival sensibile e sostenibile dal punto di vista ambientale, promuovendo attraverso la musica alcuni dei siti naturalistici più importanti della regione come i laghi di Fusine, l’altopiano del Montasio e la conca del Canin».

Il concerto di Daniele Silvestri è in programma sabato 27 luglio (inizio ore 14, ingresso gratuito) ai Laghi di Fusine, i laghi di origine glaciale posti alla base della catena montuosa del Gruppo del monte Mangart, che saranno raggiungibili a piedi e in bicicletta per una immersione totale nella natura, in grado di mostrare le sue infinite gamme di colore dipingendo il bosco e i laghi con sfumature uniche, rendendo ancora più magico questo sito.
"Il No Borders Music Festival – dichiara il Sindaco di Tarvisio, Renzo Zanette – è entrato di diritto nella storia dei grandi eventi del nostro comune e di tutto il comprensorio del Tarvisiano, permettendo attraverso la buona musica di far conoscere in Italia e all'estero alcuni dei luoghi più belli del nostro territorio, facendoli vivere con la giusta sensibilità e sostenibilità. Il No Borders è inoltre – conclude Zanette – un momento molto importante per lo sviluppo turistico, culturale ed economico della Valcanale e Canal del Ferro".

Dopo aver conquistato all’ultimo Festival di Sanremo il 'Premio della Critica Mia Martini', il 'Premio della Sala Stampa Radio-Tv-Web Lucio Dalla' e il 'Premio per il Miglior Testo Sergio Bardotti' con 'Argentovivo', brano dal fortissimo impatto emotivo che si è aggiudicato anche il Premio Tenco 2019 per la Migliore Canzone dell’anno, Daniele Silvestri ha pubblicato lo scorso 3 maggio il nuovo album 'La Terra Sotto i Piedi'. È il nono album in studio del cantautore romano, un disco terreno, umano, pieno di passioni e di vita. Negli anni i tantissimi riconoscimenti ricevuti (Premio Tenco, Premio Lunezia, Premio Ciampi, Premio Mariposa, Premio della Critica Mia Martini, Italian Music Awards, David di Donatello, Recanati, Amnesty Italia, Grinzane-Cavour, Carosone per citarne alcuni) costituiscono un'ulteriore conferma dell’attenzione di Silvestri verso l'altro, dello sguardo, della parola e dell'azione sempre vigili sul presente, solidali, lucidi, generosi.

Il No Borders Music Festival è organizzato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, Sella Nevea e Passo Pramollo, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Fondazione Friuli, Crédit Agricole Friuladria, BIM, Allianz Assicurazioni, il Comune di Chiusaforte, Grolsch, Gore-Tex, Comune di Tarvisio e ProntoAuto.  Tutte le info sul sito www.nobordersmusicfestival.com