9 luglio 2020
Aggiornato 23:00
Resia

Escursionista morto in Val Resia dopo una caduta

La situazione è apparsa subito critica. E' successo giovedì pomeriggio poco prima delle 14. Sul posto 118, Soccorso Alpino, GdF e vigili del fuoco
Escursionista morto in Val Resia dopo una caduta
Escursionista morto in Val Resia dopo una caduta Soccorso Alpino

RESIA - Era in gita con la moglie e altre due persone, e stava percorrendo il sentiero che va da malga Coot alla casera Canin, quando ha perso aderenza inciampando ed è caduto in un tratto ripido, poco dopo casera Berdo, riportando gravi lesioni.

La situazione è apparsa subito critica

La chiamata è arrivata intorno alle 14 dalla Sores e sul posto si è recato subito il gestore di malga Coot che è anche tecnico del Soccorso Alpino, assieme all'elisoccorso della Regione Fvg. Sono poi arrivati poco dopo i tecnici della stazione di Moggio e il soccorso alpino della Guardia di Finanza. Infine i Vigili del fuoco.

«Ruzzolato» per un centinaio di metri

La situazione è apparsa subito critica, dato che l'escursionista è ruzzolato per un centinaio di metri. L'uomo, Sergio Zamboni, settantunenne di Padova, è stato recuperato con il verricello dal team dell'elisoccorso dopo essere stato imbarellato e poi condotto alla malga dove attendeva l'ambulanza del 118. Qui si è tentato di rianimarlo ma verso le 15.30 purtroppo è deceduto a bordo dell'ambulanza.