17 settembre 2021
Aggiornato 06:00
La scoperta

Spunta un insetto sconosciuto nelle campagne di Buttrio

L’invasione massiccia subito monitorata dal Comune, che ha coinvolto Ersa e Azienda sanitaria

BUTTRIO - Un piccolo insetto sconosciuto, probabilmente della famiglia dei emitteri eterotteri, sta invadendo le campagne di Buttrio, infestando in particolare la zona di Vicinale. Alcuni residenti hanno segnalato l’improvvisa presenza massiccia di questi insetti - della dimensione di una formica e simili alle cimici - all’amministrazione comunale, che a sua volta ha immediatamente allertato la polizia locale, il dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria e l’Ersa.

Prelevati campioni per esaminarli

Dal sopralluogo congiunto e da una prima osservazione effettuati martedì dagli organismi interpellati non sono emerse, nell’immediato, informazioni utili: un entomologo dell’Ersa ha prelevato alcuni campioni per esaminarli. «Al momento non è possibile definire con certezza la specie di questi insetti, non nota nella nostra regione e che non appartiene a quelle infestanti già note, la cui presenza è stata riscontrata sul territorio regionale - commenta il sindaco Eliano Bassi -. Dalle prime osservazioni sembrerebbero appartenere all'ordine degli emitteri eterotteri, non pericolosi per l’uomo, ma non sappiamo se sono nocivi per l’agricoltura».

I consigli delle autorità

In attesa di capire quale sia il ciclo di vita dell’insetto (a cui pare poi spuntare le ali e ciò potrebbe preoccupare soprattutto per le viti) e di cosa si nutrano, l’amministrazione comunale consiglia di utilizzare insetticidi da banco per trattamenti locali, per contenere l’invasione in prossimità delle abitazioni. Interventi più mirati, da parte del Comune, sono previsti nelle zone maggiormente colpite giovedì 8 agosto. Nessun allarmismo, ma certamente si è diffusa in paese una certa preoccupazione a cui l’amministrazione sta rispondendo tempestivamente coinvolgendo gli organismi competenti. «Continueremo un attento monitoraggio - chiude Bassi - in collaborazione con gli enti preposti».