6 dicembre 2019
Aggiornato 09:00
Sicurezza

Furti nelle aree di servizio: arrestati due cittadini di etnia kosovara

A intervenire sono stati gli agenti in borghese della polizia stradale di Udine e Palmanova
Posto di blocco
Posto di blocco Polizia di Stato

UDINE - Nella nottata di venerdì 9 agosto, la Polizia di Stato ha effettuato l’arresto di due cittadini di etnia kosovara, sorpresi in flagranza mentre stavano derubando una turista bulgara, che si era fermato con il suo veicolo per una breve sosta nell’area di servizio di Fratta Nord sull’autostrada A4, nel comune di Teglio Veneto.

Gli uomini delle squadre di polizia giudiziaria della Polizia stradale della Sezione di Udine e della Sottosezione di Palmanova, nel tentativo di garantire la sicurezza delle migliaia di turisti che ogni giorno frequentano le aree di servizio autostradali, hanno intensificato i servizi nelle aree di servizio. Dopo essersi accorti di quanto stava accadendo sono intervenuti immediatamente, riuscendo a interrompere così l’azione criminosa e a trarre in arresto K.K. di anni 50 e S.A. di anni 39, restituendo il maltolto alla turista bulgara. Sono già 8 gli arresti effettuati tra luglio e agosto dagli uomini della Polizia Stradale di Udine grazie all’impegno messo in campo per garantire la sicurezza dei numerosi avventori delle aree di servizio autostradali in questo periodo di esodo estivo.

I due stranieri hanno agito nelle solite modalità: accortisi della presenza di un’autovettura aperta, nonostante gli occupanti fossero nelle vicinanze del veicolo, riuscivano ad avvicinarsi e, nascosti dallo stesso veicolo, aprire la portiera posteriore e prelevare una borsa lasciata incustodita sui sedili. Come detto gli agenti in borghese presenti sulla scena del crimine, sono intervenuti prontamente interrompendo così l’azione dei malviventi, arrestandoli e restituendo il maltolto alla vittima.