17 settembre 2019
Aggiornato 05:00
La situazione

Fvg: rallentamenti e code a tratti per esodo e controesodo

Situazioni più critiche alla del Lisert verso Trieste e al nodo di Palmanova
Fvg: rallentamenti e code a tratti per esodo e controesodo
Fvg: rallentamenti e code a tratti per esodo e controesodo

UDINE - Il ritorno a casa dei vacanzieri non si è fatto attendere; così anche una delle ultime ondate di turisti diretti verso le coste slovene e croate. Il mix di esodo e controesodo sta creando rallentamenti e incolonnamenti in più punti della rete autostradale gestita da Autovie Venete, ma non ci sono particolari criticità.

Alle 13 di sabato 17 agosto, si registrano due chilometri di coda all’uscita della barriera del Lisert verso Trieste. In entrata non si segnalano al momento particolari problemi, ma i maggiori transiti sono attesi nel primo pomeriggio fino a sera. Occhi puntati, quindi, alla direttrice verso Venezia, dove nel tratto tra Villesse e nodo di Palmanova si verificano, già a partire dalle 10, continui stop and go di automobili. E’ stata, invece, riassorbita la coda (due i chilometri segnalati verso le 11) tra Udine Sud e il nodo di Palmanova, in direzione Venezia. In questo caso si tratta in gran parte di lavoratori del centro est Europa che fanno rientro nelle grandi città del Nord Italia, ma anche di 'pendolari del mare' diretti in giornata verso le principali località balneari del Friuli Venezia Giulia e del Veneto.

Piazzali pieni di auto fin dalle prime ore del mattino in uscita al casello di San Donà di Piave, e così anche in entrata a Latisana con colonne di auto in uscita da Lignano e Bibione.