17 settembre 2021
Aggiornato 06:30
L'intervento

Grandi mostre, Franz: «Straordinaria opportunità per Udine»

L'obiettivo della giunta Fontanini è portare in città nell’arco di sei mesi, dai 130 ai 150mila visitatori

UDINE - «Lavorare alla realizzazione di una mostra che riesca a portare a Udine i maggiori capolavori dell’arte mondiale, mettendo la nostra città al centro del circuito culturale e turistico internazionale, è un sogno che finalmente si avvera». Lo dichiara l’assessore al turismo e grandi eventi Maurizio Franz.

«Con questo progetto - prosegue Franz -, attualmente in fase di lavorazione e di definizione e che sarà un esempio della migliore sinergia che si può instaurare tra pubblico e privato, intendiamo portare a Udine, nell’arco di sei mesi, dai 130 ai 150mila visitatori grazie a 80 opere provenienti da uno dei più prestigiosi musei al mondo, con un impatto straordinariamente positivo per il commercio, il turismo, l’artigianato e tutte le attività economiche non solo in città ma a livello regionale».

«È in quest’ottica - precisa l’assessore - che sono stati decisi i lavori che permetteranno a Casa Cavazzini di ospitare un evento di tale portata, facendo diventare Udine una delle sedi di riferimento a livello europeo delle grandi esposizioni museali. Spiace infine che ci sia, come sempre, qualcuno che lavora contro la riuscita del progetto e quindi contro la nostra città. Noi, per quanto ci riguarda, stiamo lavorando con impegno e determinazione a questo storico obiettivo, a prescindere da chi sarà il curatore della mostra», conclude Franz.