17 settembre 2019
Aggiornato 05:00
Erto e Casso

Mauro Corona ridà vita a un larice abbattuto dalla tempesta Vaia

L'artista ertano sta scolpendo con una motosega un larice in Val Zemola, nei pressi di casera Mela
Mauro Corona ridà vita a un larice abbattuto dalla tempesta Vaia
Mauro Corona ridà vita a un larice abbattuto dalla tempesta Vaia Facebook

ERTO E CASSO - Ha scelto una delle piante abbattute dalla tempesta Vaia per realizzare la sua ultima opera. Mauro Corona è al lavoro, nella sua Val Zemola, per scolpire, con il solo ausilio di una motosega, Cristo di 4 metri di altezza ricavato da un larice. Si trova nei pressi di casera Mela.

Un simbolo di rinascita, con le prime foto dell’opera che sono state postata proprio da Corona sulla sua pagina Facebook. «Il Cristo di Val Zemola, 4 metri. Solo a motosega. Sto per finirlo. Larice ucciso da Vaia». Queste le parole dello scrittore e scultore ertano.

Un gesto, il suo, che ha scatenato il popolo dei social, con migliaia di commenti a favore della scelta di ridare vita a un albero spezzato dalla tempesta. A dimostrazione della grande popolarità di cui gode Corona in tutta Italia.