29 maggio 2020
Aggiornato 07:00
Cronaca

Nuova intimidazione per Giovanni Taormina di Tgr Rai Fvg

Il giornalista già quattro mesi fa era stato vittima di un analogo fatto
Nuova intimidazione per Giovanni Taormina di Tgr Rai Fvg
Nuova intimidazione per Giovanni Taormina di Tgr Rai Fvg

UDINE - Nuova intimidazione per Giovanni Taormina, giornalista della redazione Tgr Rai del Friuli Venezia Giulia. A darne notizia è proprio il sito web della testata regionale. Taormina già quattro mesi fa era stato vittima di un'intimidazione. Era l'11 aprile scorso quando sul muro di recinzione della sede Rai di Udine era stata trovata una busta a lui indirizzata. All'interno c'erano due proiettili e una fotografia dell'uomo con il viso cerchiato e coperto da una croce.

Nuova intimidazione

Nella mattinata del 29 agosto ecco un nuovo grave atto di intimidazione. Il giornalista - come si legge sul sito di Rai Fvg - ha trovato sul sedile della propria auto tre proiettili. La vettura era parcheggiata davanti a casa del professionista ed era chiusa. Sul posto è intervenuto il personale della polizia di Stato che si sta occupando delle indagini. Il direttore della Testata Giornalistica Regionale Alessandro Casarin ha espresso la sua solidarietà: «Chi pensava di colpire e intimidire Giovanni Taormina deve sapere che tutta la Tgr è a fianco del bravo collega. Ho parlato con Taormina, egli continuerà a fare il suo lavoro di cronista in prima linea sul fronte dei temi che ha sempre seguito con particolare cura e precisione. Naturalmente - si legge in conclusione nella nota pubblicata sul web - gli vanno assicurati tutti gli strumenti, a salvaguardia della sua incolumità, per potere proseguire con sicurezza la sua preziosa attività giornalistica».